Scuole chiuse in Sicilia, l’autonomia isolana festeggia i suoi 70 anni Oggi, 15 maggio 2017, tutte le scuole di ogni ordine e grado della Sicilia sono rimaste chiuse per festeggiare i 70 anni dell'autonomia isolana

0
535
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Quest’oggi, in occasione del settantesimo anniversario dell’approvazione dello Statuto Speciale della regione Sicilia, tutte le istituzioni scolastiche isolane di ogni ordine e grado sono rimaste chiuse, ad eccezione degli atenei delle principali località siciliane.

La storia dell’autonomia della Regione Sicilia

Il testo coordinato dello Statuto speciale della Regione Siciliana, ricordiamo, fu approvato proprio nel lontano 15 maggio del 1946, con la firma del re Umberto II, attraverso il R.D.L. n. 455, pubblicato in data 10 giugno 1946 sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia al n. 133-3.

Nel corso della storia altre modifiche interessarono il predetto R.D.L. Difatti, lo stesso testo venne convertito in legge costituzionale un anno e mezzo dopo, il 26 febbraio 1948, n. 2 (Legge pubblicata in GURI n. 58 del 9 marzo 1948). Ulteriori modifiche avvennero in tempi successivi attraverso le leggi costituzionali 23 febbraio 1972, n. 1 (pubblicata nella GURI n. 63 del 7 marzo 1972), il 12 aprile 1989 con la n. 3 (pubblicata nella GURI n. 87 del 14 aprile 1989) e, infine il 31 gennaio 2001, con la legge n. 2 (pubblicata nella GURI n. 26 dell’1 febbraio 2001) la regione Sicilia divenne definitivamente una regione dell’Italia a statuto speciale. Questa, in breve la lunga storia normativa di questa particolare forma di governo, concessa dal re Umberto II, proprio il 15 maggio di settanta anni fa. Oggi, la regione Sicilia possiede di fatto un’ampia autonomia politica, legislativa, amministrativa e finanziaria.

La Sicilia, prima regione autonoma d’Italia a ‘statuto speciale’

Quella firma sullo Statuto della Regione siciliana da parte del re Umberto II nel 1946 fece si che la Sicilia veniva riconosciuta di fatto come la prima regione autonoma d’Italia, dal punto di vista politico, legislativo, amministrativo e finanziario. Questa soluzione era il risultato di un accordo siglato tra lo Stato centrale e la Consulta Regionale siciliana, consulta composta in quel periodo dai partiti politici e dai ceti maggiormente produttivi presenti sull’isola. A partire da quel momento storico la regione Sicilia fu la prima tra le attuali cinque regioni ‘a statuto speciale’, prima ancora della nascita ufficiale della Repubblica Italiana.

Il link del sito ufficiale della Regione Sicilia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here