Scuola, pullman gita scolastica prende fuoco in autostrada: paura per scolaresca padovana Ultime notizie scuola, venerdì 19 maggio 2017: momenti di paura per bambini ed insegnanti di una scolaresca in gita scolastica.

0
326
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page
Tanta paura ma fortunatamente nessuna conseguenza di rilievo per una ventina di bambini di quinta della scuola primaria ‘Giuliani’ di Ponte San Nicolò, in provincia di Padova, e per le tre insegnanti accompagnatrici. Infatti, l’autista del pullman, mentre percorreva l’A4 Torino-Venezia, all’altezza di Bernate sopra Ticino, ha notato dallo specchietto retrovisore del fumo che usciva da un pneumatico.

Ultime notizie scuola, venerdì 19 maggio: pullman gita scolastica prende a fuoco, paura sull’A4

Il conducente ha immediatamente avvisato una delle insegnanti ed ha accostato il mezzo nel primo punto di sosta disponibile in autostrada. I bambini sono riusciti a scendere dal pullman prima che quest’ultimo andasse completamente a fuoco e andasse distrutto.
Come riportato da ‘Il Corriere del Veneto’, sul posto sono intervenuti il 118 e i vigili del fuoco per spegnere le fiamme che, nel frattempo, si erano ampiamente propagate.
Fortunatamente, l’incendio non si è trasformato in una tragedia come quella dello scorso gennaio, quando un pullman di studenti ungheresi prese fuoco all’altezza di Verona, causando 16 vittime.
Le maestre e i bambini sono stati accompagnati all’area di servizio di Novara Nord dove hanno preso un altro mezzo per tornare a casa. Niente gita a Torino ma la cosa più importante è che la loro vita sia salva. Naturalmente, dopo questo episodio, si tornerà a parlare di sicurezza dei pullman impiegati per le gite scolastiche, un tema molto discusso negli ultimi anni e che ha generato non poche polemiche.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here