Fase transitoria per docenti abilitati: a quando il decreto sul bando 2018?

0
1094
Fase transitoria per docenti abilitati 2018: a quando il decreto sul bando?
Fase transitoria per docenti abilitati 2018: a quando il decreto sul bando?
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

La fase transitoria è prevista dal decreto legislativo n. 59/2017, (nuovo sistema di formazione e reclutamento dei docenti della scuola secondaria di I e II grado). Servirà a immettere in ruolo sia i docenti non abilitati con non meno di 3 anni di servizio, che i docenti abilitati. Per questi ultimi è previsto un concorso per soli titoli + una prova orale non selettiva di natura didattico-metodologica. Fino ad ora si sa molto poco sui contenuti della procedura. È certo che gli interessati verranno inseriti, dietro domanda, in una graduatoria di merito regionale ad esaurimento. Questa permetterà loro di accedere, per scorrimento, al terzo del percorso FIT. Una volta superato il FIT, verranno immessi in ruolo. Chi viene ammesso al FIT, è automaticamente cancellato da tutte le graduatorie di merito, ad esaurimento e di istituto in cui è incluso.

Decreto fase transitoria per bando abilitati 2018: quando?

Ma quando uscirà il decreto che disciplina il bando per la fase transitoria dei docenti abilitati? Sono molti, infatti, i dettagli che ancora si devono conoscere: i contenuti, come presentare domanda, le scadenze, le modalità di svolgimento della prova e della valutazione dei titoli, le commissioni, ecc. Lo stesso decreto 59 prevede che “Il contenuto del bando, i termini e le modalita’ di presentazione delle istanze, di espletamento della prova orale e di valutazione della prova e dei titoli, i titoli valutabili, nonche’ la composizione della commissione di valutazione sono disciplinati con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università’ e della ricerca, da adottare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto.”

Considerato che il decreto è entrato in vigore il 31 maggio 2017, i 120 giorni scadranno alla fine di settembre. Entro questo mese, quindi, il decreto dovrà essere emanato. In caso contrario, sarà difficile che il concorso possa essere bandito entro febbraio 2018, come promesso dal Governo.

Supplenze 2017-18, circolare Miur: nomine, delega, rinunce e sanzioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page