Miur, bonus da 500 euro disponibile dal 14 settembre 2017: per chi e cosa acquistare

0
8883
Miur, bonus da 500 euro disponibile dal 14 settembre 2017: per chi e cosa acquistare
Miur, bonus da 500 euro disponibile dal 14 settembre 2017: per chi e cosa acquistare
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Da domani 14 settembre 2017 sarà riattivata dal Miur la piattaforma cartadeldocente per poter usufruire del bonus da 500 euro dedicato all’auto-formazione del docente. Chi lo riceve? E come può spenderlo? Rispolveriamo queste informazioni, iniziando da chi potrà usufruirne. I docenti di ruolo della scuola pubblica che accedono al bonus sono:

  • coloro che lavorano full-time o part-time;

  • neoassunti (in anno di prova e formazione);

  • inidonei per motivi di salute;

  • distaccati o comandati o fuori ruolo o altrimenti utilizzati;

  • insegnanti in scuole all’estero o scuole militari.

I neoassunti e tutti coloro che non l’hanno ancora fatto, quest’anno possono registrarsi alla piattaforma ministeriale dal 1° settembre al 30 ottobre 2017, tramite l‘identità SPID.

Cosa acquistare col bonus da 500 euro del Miur

Le regole su cosa acquistare con il bonus da 500 euro non sono cambiate e fanno riferimento alla stessa legge 107 e alle successive note di chiarimento del Miur.

  • libri e testi, anche in formato digitale,

  • pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale;

  • hardware e software (no smartphone);

  • corsi di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Miur;

  • corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;

  • biglietti per musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;

  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del PTOF e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015.

Puoi consultare anche le faq di chiarimento del Miur.

Per le somme dello scorso anno, consulta questo articolo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page