ATA: è uscito il bando per le Graduatorie d’istituto 2017/2020

0
15995
Graduatorie d'istituto ATA 2017-2020
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

E’ possibile già da oggi presentare le domande per le graduatorie di terza fascia d’istituto per il personale ATA (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi). La scadenza è il 30 ottobre 2017. Una nostra assidua lettrice ci invia il seguente comunicato stampa.

Il comunicato stampa

La domanda, è unica per tutti i profili professionali richiesti, potrà essere presentata a mano, direttamente all’istituzione scolastica prescelta, potrà essere inviata tramite posta elettronica certificata oppure spedita con raccomandata con ricevuta di ritorno. In quest’ultimo caso, fa fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante.

La procedura prevede la possibilità di chiedere il depennamento dalle graduatorie permanenti o ad esaurimento della provincia di attuale iscrizione per  potersi iscrivere nelle graduatorie di istituto di diversa provincia. Il depennamento avrà efficacia dalla data di pubblicazione delle graduatorie definitive (di terza fascia).

Solo successivamente alla presentazione della domanda sarà possibile procedere con la scelta delle sedi che avverrà telematicamente, tramite il portale Istanze Online.

Sono previste due fasi: una dedicata alla conferma, aggiornamento o inserimento nelle graduatorie, l’altra per la scelta delle scuole

Le supplenze saranno fino ad avente diritto. Il  primo dicembre il MIUR deciderà cosa fare.

Per evitare di commettere errori bisogna prestare molta attenzione alla fase di compilazione della domanda.

Si ricorda che tutti gli aspiranti sono inclusi nelle graduatorie con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione e pertanto  l’amministrazione scolastica, in qualsiasi momento, potrà procedere con l’esclusione degli aspiranti non in possesso dei requisiti di ammissione.

Il modello non è valido per le province di Bolzano e Trento e per la Valle d’Aosta

Il modello di domanda non può essere inoltrato alle istituzioni scolastiche delle province di Bolzano, Trento e della regione Valle D’Aosta in quanto le relative Autorità adottano specifici ed autonomi provvedimenti per il reclutamento del personale ATA.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page