Youtube e didattica, ultime notizie: come cambia il mondo dei Prof

Youtube e didattica, ultime notizie: come cambia il mondo dei Prof
Youtube e didattica, ultime notizie: come cambia il mondo dei Prof

Non dovremmo sbalordirci se a volte qualche giovane studente è intento a studiare guardando il proprio cellulare o magari se lo troviamo interessato a consultare per molte ore al giorno Youtube. Si, spesso quello studente sta studiando le video lezioni di qualche insegnante.

Video lezioni su Youtube: la nuova frontiera della didattica contemporanea

I casi di Prof multimediali stanno aumentando vertiginosamente. Questa mattina sulle pagine del quotidiano “La Stampa” risaltava proprio questa notizia. Il mondo dei docenti è in continua evoluzione. I casi di docenti che registrano ore e ore di fotogrammi video delle proprie lezioni è in forte crescita. Ci sono casi poi che sono risaltati agli onori della cronaca per l’elevato numeri di utenti e di visualizzazioni su Youtube, come per esempio quello del Prof. Elia Bombardelli. Pur non avendo ancora compiuto trenta anni, da cinque insegna matematica e fisica presso il Liceo Internazionale Arcivescovile di Rovereto. Lo stesso ha anche aperto da quattro anni a questa parte, un canale Youtube chiamato “LessThan3Math” che conta oltre 130.000 follower. Un caso o un vero e proprio genio della comunicazione didattica contemporanea? Molti se lo chiedono ma una cosa è certa: gli argomenti che vengono trattati all’interno del canale sono davvero interessanti. Fra questi troviamo: «Dominio di una funzione, cos’è e come trovarlo», il quale ha superato le 400.000 visualizzazioni, così come «Seno, coseno e tangente. Funzioni trigonometriche» che sta finora totalizzando la stupefacente cifra di 300.000 visualizzazioni. Il Prof. Bombardelli non è certamente l’unico caso. Vediamo perché.

Altri casi di Prof/youtuber che stanno totalizzando numeri da record

Il noto quotidiano La Stampa parla di tanti altri guru della didattica online, come per esempio Carlo Incarbone, detto «Inca». Il suo canale Youtube, VideoLezioni-Inca spopola sulla rete mondiale. Già considerato un mito da molti studenti internauti, i suoi visitatori assidui sono poco meno di 30.000. Il sessantaseienne Inca ha svolto l’attività di docente di matematica fino a poco tempo fa. Oggi in pensione, abita a Collegno in provincia di Torino. Annovera tra il suo archivio di video lezioni ben 900 filmati sui grandi misteri del mondo dei numeri e della scienza. La registrazione dei video avviene nella camera dei propri figli che non vivono più a casa. L’ex professore impegna 20 minuti per registrare ogni video e si occupa personalmente di caricarli sul web.

Infine, l’ultimo esempio di prof multimediale: Paolo Cutini. Docente di Inglese presso il Convitto Nazionale Regina Margherita – liceo linguistico delle scienze umane di Anagni. Lui stesso dichiara: «mi interesso di informatica applicata alla didattica, perché ritengo che le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione possono essere un utilissimo completamento alle risorse tradizionali usate nella scuola».

Paolo Cutini è anche noto per aver creato il sistema Cyberteacher.it con cui è riuscito a vincere il premio Docente dell’anno del 2016 e il premio Innovazione 2014 ideato dall’Associazione Nazionale dei presidi (ANP) in collaborazione con Microsoft. Il suo metodo? Molto semplice. Gli alunni vengono letteralmente inseguiti su Skype, oltre ad adoperare qualsiasi strumento utile per diffondere ovunque e in ogni luogo (fisco e via etere) le sue lezioni.

Per rimanere aggiornato sulle tematiche di tuo interesse, ti consigliamo di seguire le nostre pagine Facebook dedicate ad altri argomenti:

Iscriviti alla Newsletter di Scuolainforma!

Se decidi di iscriverti alla nostra Newsletter potrai ricevere ogni sera tutte le notizie e gli aggiornamenti sul mondo della scuola e della Pubblica Amministrazione direttamente nella tua casella di posta elettronica.