Cronaca: Polizia al Liceo Artistico di Isernia
Cronaca: Polizia al Liceo Artistico di Isernia

La Befana, invece di lasciare il carbone o i dolcetti all’interno del Liceo Artistico di Isernia, ha svaligiato i locali di tutte le attrezzature informatiche del noto Istituto isernino.
Una brutta sorpresa, per il Dirigente Scolastico, per il personale tecnico amministrativo e per i collaboratori scolastici del Liceo Artistico della nota città molisana, dopo la clamorosa notizia avuta al rientro dalle festività dell’epifania. Tutti i computer erano stati rubati!! Una vicenda che ha ancora dell’incredibile e che merita gli onori della cronaca. Da quanto si apprende i provetti ‘diabolik‘ si sono introdotti all’interno dell’istituto senza alcun problema e hanno fatto incetta di tutto il materiale informatico presente nei laboratori. I ladri hanno avuto anche il tempo di aprire la cassaforte, dove all’interno erano custodite tutte le chiavi per accedere ai locali anzidetti. Insomma, un furto ‘senza scasso’. Ipotesi avvalorata anche dalle forze dell’ordine che hanno appurato un fatto gravissimo: nessuna porta dei locali era stata maltrattata o aveva subito danni. Tutte le serrature, infatti, sono state aperte con le chiavi. In tutto sono stati rubati 16 PC, oltre ad alcuni oggetti in argento, realizzati direttamente dai bravi allievi e provetti artisti del Liceo isernino.

I fatti: il ritrovamento e la scoperta

Gli autori della scoperta del furtosenza scasso‘ non sono stati gli addetti del personale scolastico in servizio, ma la Polizia di Stato, la quale si è subito insospettita dopo il ritrovamento di due dei 16 PC, i quali riportavano ancora le etichette adesive della scuola. Subito avvertiti i responsabili dell’Istituto, questi hanno scoperto con tristezza la brutta notizia e, prendendo atto dell’accaduto, hanno immediatamente iniziato a contare le suppellettili e le attrezzature inventariate e oramai mancanti. La Polizia sta continuato le indagini per risalire all’autore o agli autori di un colpo così semplice come quello messo in atto durante la notte della Befana. Le indagini sono rivolte a 360 gradi, senza escludere nessuna ipotesi. In queste ore si aspettano eventuali sviluppi clamorosi di questa triste vicenda.