La legge 107 entra nel vivo con l’attuazione delle deleghe che vedranno le nuove norme sulla mobilità degli insegnanti e il reclutamento attraverso il nuovo concorso. Alla redazione è pervenuta una lettera da parte di una precaria che si definisce resistente alla legge 107 dove viene descritta la trappola per i precari costituita dal prossimo concorso in arrivo. Al riguardo ricordiamo che martedì prossimo verrà effettuato un sit- in di protesta davanti al Miur per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla delicata situazione dei precari della scuola. Di seguito la lettera che vi proponiamo in versione integrale
La lettera
Se la vogliamo riassumere, la situazione è molto chiara:
1. VOLETE aiutare la banda bassotti a creare gli Ambiti territoriali già quest’anno e farci la trottola tra diverse scuole? Fate il concorso.
2. VOLETE accelerare la creazione dei feudi dei presidi padroni e sottostare alla chiamata diretta del signorotto? Fate il concorso.
3. VOLETE che sia creato l’organico di fatto, una specie di colabrodo dove verranno buttate insieme tutte le supplenze e i posti, e da dove sarete tirati fuori da un preside? Fate il concorso.
4. VOLETE essere spediti come una cassa di cocomeri qualche parte sul territorio nazionale senza poter fiatare? Fate il concorso.
5. VOLETE un contratto probabilmente da apprendista o comunque a condizioni peggiori? Fate il concorso.
6. VOLETE il famoso “RUOLO” confermabile di tre anni, non su cattedre ma su ambito, anziché il ripristino del ruolo come era prima? Fate il concorso.
Alternative?
Ci sono:
NON fate il concorso se non volete essere collaborazionista e avvallare la pessima legge.
NON fate il concorso se volete mettere in difficoltà renzie e la cricca, in vista delle difficoltà politiche evidenti (per esempio la rovina di tante persone con la truffa delle banche salvate per conto degli amici e della sua amante).
NON fate il concorso se volete sabotare o comunque ritardare gli ambiti e la vostra schiavitù.
NON fate il concorso se non volete aiutare il dittatorello a usare la 107 per la sua propaganda. Nonostante il lavaggio del cervello tramite il minculpop la sua fine è possibile. Ricordiamo che quest’anno ci sono delle elezioni e i sondaggi lo danno in perdita. Perciò il suo nervosismo.
NON fate il concorso in previsione anche delle elezioni tra due anni che possono rovesciare tutto. Se si scelgono finalmente delle persone per bene, la legge 107 sarà abolita.
CHE FARE fino a quel momento? Resistere come lo abbiamo fatto fino ad ora con supplenze annuali o altro nelle GaE o GI, e aspettare il nostro momento per ripristinare la Scuola pubblica come dovrebbe essere. Ricordate anche che sulla base della Sentenza europea chi ha 36 mesi di servizio, che sia in GaE o GI, ha diritto all’assunzione. O comunque ad un risarcimento.
A voi la scelta.