Votare no alla modifica della Costituzione diventa vitale e importante per evitare di cancellare la democrazia in Italia. La proposta di Legge Renzi-Boschi chiede di dimezzare il numero dei parlamentari facendo risparmiare sugli stipendi. In realtà, qualora si scegliesse di votare NO, si otterrebbe una situazione di questo tipo: maggiori poteri al Presidente del Consiglio che costringerebbe il Parlamento ridotto ad approvare e ratificare quanto da lui deciso, mentre gli stipendi risparmiati per il taglio dei parlamentari andranno ad aumentare quelli di chi rimarrà in Parlamento. Le cose stanno così e perciò è bene lanciare l’allarme ai cittadini spiegando per bene quale pericolo si stia avvicinando. E del resto, anche Unicobas Scuola parla di Democrazia Sindacale Negata.

Dai Comitati

Inviamo questa e-mail dopo l’importante e affollata iniziativa tenuta l’11 gennaio alla Camera dei Deputati a sostegno dei due referendum (NO alla “deforma” costituzionale, SI alla abrogazione degli aspetti più negativi della nuova Legge elettorale) per dare informazione, in particolare a chi non ha potuto partecipare, dei contenuti del dibattito e per rilanciare e rafforzare la nostra battaglia. Innanzi tutto rinnoviamo, naturalmente per coloro che non lo hanno già fatto, l’invito ad aderire ai due Comitati nazionali, per il NO e per il SI.

Loading...

Come aderire

Per aderire e comunicare con i referenti del Comitato per il NO sulle modifiche costituzionali bisogna inoltrare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica che riportiamo di seguito: segreteria.comitatoperilno@gmail.com; per aderire e comunicare invece con i referenti del Comitato per il SI all’abrogazione delle norme sulla legge, la mail di riferimento è quella che segue: elettoralesegreteria.comitatoperilsi@gmail.com).

Loading...

Come sviluppare la rete

Appare chiaro che un uomo solo al comando è incompatibile col sistema democratico, dunque…..
Vi invitiamo inoltre a costituire in ogni territorio Comitati locali, chiamando a partecipare senza settarismi, in modo trasparente ed inclusivo, cittadini, movimenti, Associazioni, forze sociali e politiche. Chiediamo inoltre a coloro che aderiscono ai Comitati nazionali di versare la quota di 20 euro (IBAN IT50 H010 1003 2011 0000 0015 772 – causale: quota di adesione) poiché è bene avere presente che le nostre iniziative devono avere il sostegno anche finanziario e questo è uno tra i punti più critici del nostro lavoro.