Al momento Miur e sindacati sono al lavoro sulla bozza della mobilità 2016/17, definendola in tutti i passaggi. Nel momento in cui Miur e sindacati avranno definito il prossimo CCNI, che ricordiamo riguarda sia docenti che Personale ATA, si andrà ai passaggi che lo renderanno definitivo.

Iter CCNI mobilità 2016/17

L’ipotesi di contratto dovrà ottenere l’approvazione del Ministero delle Finanze e della Funzione Pubblica, il cui parere è vincolante. Nel primo caso non dovrebbero esserci grosse difficoltà. Dato che il CCNI non comporta nessun costo economico, l’approvazione è più una formalità. Questi organi hanno 30 giorni di tempo per esprimere il proprio parere ed eventualmente muovere dei rilievi per apportare delle modifiche. Questo iter, se non fatto velocemente, potrebbe compromettere la tempistica della mobilità per cui ci si augura che tutto proceda celermente. Una volta dato parere positivo al CCNI, il Ministero può predisporre l’ordinanza e attivare la presentazione delle domande su Istanze online.