Si parla di mobilità 2016/17 per docenti, ma che dire delle regole previste per il personale educativo e ATA? In breve, sono state confermate le attuali regole.
Per gli educatori si è ottenuta in più la possibilità di partecipare ai trasferimenti per diversa provincia in deroga al blocco triennale della legge 128/13. Si potranno indicare preferenze fino a tre province diverse, sempre con titolarità di sede (sui convitti e sugli educandati).
Per il personale ATA sono previste le consuete 3 fasi: comunale, provinciale e per altra provincia. Rimangono invariate le preferenze di scuola e la valutazione dei punteggi.

Scadenze mobilità 2016/17

Per tutti, le scadenze delle diverse domande saranno definite dalla successiva Ordinanza Ministeriale, ivi comprese le modalità di presentazione delle domande e la modulistica da utilizzare.
Gli articoli dell’ipotesi di contratto interessati sono dal 35 in poi.
Scarica l’ipotesi di contratto per visualizzare gli articoli.