Ancora rumors circa il prossimo e imminente Concorso docenti 2016. Questa volta il Miur riapre i termini per la rilevazione delle aule informatizzate per lo svolgimento delle prove concorsuali presso tutte le istituzioni scolastiche italiane.
Dal 4 novembre all’11 novembre 2015 molte segreterie scolastiche, coadiuvate dai responsabili tecnologici delle funzioni strumentali, sono state impegnate in un lavoro frenetico ed intenso per dare corso alla richiesta da parte degli uffici scolastici provinciali circa il reperimento di aule e laboratori dotati di tutti le apparecchiature informatiche, adeguate ed indispensabili per lo svolgimento dell’imminente Concorso docenti 2016. In particolare con la nota ministeriale Prot. n. AAOODPPR n. 4111/U del 03/11/2015, il Miur imponeva a tutti gli Ambiti Territoriali di comunicare tempestivamente e in maniera perentoria a tutte le scuole del territorio nazionale la richiesta in oggetto. La scadenza fissata ha comportato per molti docenti incaricati alla disamina e all’elencazione delle attrezzature e delle infrastrutture un lavoro immane e faticoso. La richiesta urgente da parte del Miur trovava giustificazione solo per l’imminente prova concorsuale che sarebbe dovuta avvenire di li a poco e nello specifico nei primi mesi del 2016. Ancora oggi 11 febbraio 2016, però, non siamo al corrente di nessuna notizia in merito.

Secondo il Miur gli aspiranti candidati aumentano di giorno in giorno

Un ulteriore rilevazione – In data 2 febbraio 2016, presso le segreterie degli istituti scolastici italiani, però, giunge un’altra comunicazione relativa alla stessa tematica. Questa volta tale nota parla di riapertura dei termini per una ‘fantomatica‘ procedura concorsuale che prevede, nuovamente, la medesima rilevazione delle aule informatizzate. La nota in questione, con Prot. n. AAOODPRR n. 354 del 01/02/2016, riporta gli stessi identici contenuti della precedente, aggiungendo al primo capoverso un’informazione aggiuntiva, in particolare: «In considerazione dell’elevato numero di aspiranti candidati al concorso di cui all’oggetto, tenuto conto del numero insufficiente delle postazioni censite attraverso la procedura di rilevazione delle stesse conclusasi in data 14 novembre u.s., è necessario che le SS.LL. procedano ad una ulteriore sensibilizzazione delle istituzioni scolastiche al fine di reperire un numero maggiore di postazioni disponibili per garantire il corretto espletamento della procedura concorsuale». La procedura di inserimento delle rilevazioni, secondo la stessa nota ministeriale, sarà disponibile dal 2 al 12 febbraio 2016.

Considerazioni tecniche sulle infrastrutture presenti in alcune scuole

Molti responsabili tecnologici delle scuole (quelle di provincia) si domandano però se tale rilevazione terrà realmente conto, al di la delle dotazioni tecnologiche presenti nei laboratori informatici, della qualità delle connessioni internet presenti oggi in molte istituzioni scolastiche dell’intero territorio nazionale. In particolare, il problema maggiore riguarderà, secondo gli stessi docenti, in quelle località dove ancora le infrastrutture internet (per esempio la fibra ottica) rimangono ancora una ‘chimera‘. Forse questo aspetto rappresenterà una vera e propria spada di ‘Damocle’ per CINECA, ente che si occuperà di gestire la piattaforma indispensabile per lo svolgimento del prossimo Concorso 2016.