I depennati dalle Gae rientrano trionfalmente nelle stesse. A decretare quanto descritto è stato il Consiglio di Stato che ha accolto l’appello degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, disponendo l’ammissione dei depennati in G.A.E che hanno proposto il ricorso. Si tratta di una notizia che accogliamo tutti con grande soddisfazione, alla stregua di quelle positive per i diplomati magistrali. Si badi bene però che anche gli altri abilitati della II fascia hanno il medesimo diritto, che siano Tfa, Pas o piuttosto laureati in Sfp.

Adunare et regere

Prima o poi gli abilitati della II fascia otterranno giustizia dai tribunali e saranno immessi in Gae. Ciò che il Miur sta mettendo in atto, in ossequio al divide et impera governativo, è solo una tattica ostruzionistica per impedire agli abilitati di scorrere in ruolo come è giusto e sacrosanto che sia. Chi vi scrive non smette mai di pensare a tutti quei colleghi che un ricorso lo hanno perso e a quelli che hanno speso fior di quattrini per vedersi riconoscere un diritto leso. Parliamoci chiaro; l’errore non è stato quello di indire i Pas, sul quale chi ha il Tfa mantiene le sue riserve. L’errore è stato quello di chiudere le SISS senza completare la legge adeguatamente. Sono stati 6 lunghi anni senza concorso e senza abilitazione e chi era nelle Gae, solo per non essersi ricordato di fare l’aggiornamento, se ne è ritrovato escluso ed ha dovuto ricorrere in tribunale per rientrarvi. Stiamo assistendo semplicemente al tentativo del governo di eliminare il precariato storico per far posto alle giovani leve in odor di laurea.

Loading...

E’ questione di tempo

Ho in mente sempre, anche se lui forse non lo sa, un collega diplomato magistrale che trova ingiusto dover ricorrere ad un legale e spendere soldi per vedersi riconoscere un diritto che una semplice pronuncia ERGA OMNES dovrebbe fare. E con lui tutti quei colleghi che si sono visti respingere un ricorso a Roma, a Milano, a Napoli e nelle grandi città in genere. A loro voglio dire però di non demordere perché questa battaglia è anche per chi non ha le possibilità economiche per affrontare un ricorso. La giustizia è stata ripristinata per i depennati e per alcuni abilitati, che avessero il Tfa o il diploma magistrale. E’ solo una questione di tempo ma non bisogna arrendersi mai.

Loading...