Lo stato della politica italiana attuale è indecoroso e i suoi maggiori rappresentanti sono dei voltagabbana. Questa è l’opinione di tanti elettori. Per gli esponenti politici è tutto normale perché la legge glielo permette. Sono stati 248 i parlamentari che in tre anni hanno cambiano casacca. E gli italiani, intanto, stanno a guardare questo turbinio di passaggi di maglie, senza per questo poter fare nulla.
Durante la trasmissione Fuori Onda, Vittorio Feltri si scaglia contro i politici italiani e le loro consuete abitudini. L’accusa maggiore che il Direttore rivolge alla classe politica sarebbe quella di non legiferare e di non essere stati capaci di non aver eliminato mai il reato di ‘vilipendio’.
In studio sono presenti, oltre ai conduttori, il Senatore Vincenzo D’Anna e la Deputata Roberta Lombardi. In collegamento, invece, c’è il Direttore Vittorio Feltri. Visibilmente agitato, dichiara: «Il Parlamento non riesce a ottenere dei risultati apprezzabili e versa in condizioni spaventose. Le critiche non vanno rivolte soltanto a questo Parlamento, sono decenni che noi viviamo in una situazione paradossale anche quando si dice che non si può saltare da un partito all’altro. Ciò dipende da chi, dai cittadini o dal Parlamento? – e prosegue – La realtà è quella che dico io. In Parlamento ci sono delle brave persone ma, nel complesso, che il Parlamento sia incapace e inetto è un dato di fatto».