I diplomati magistrali sono la categoria di docenti sugli scudi negli ultimi tempi. Il motivo discende dal riconoscimento del titolo abilitante del diploma conseguito entro l’anno 2002. Ciò significa che i diplomati magistrali hanno pieno diritto di essere inseriti nelle Graduatorie ad Esaurimento e non hanno bisogno di nessun concorso per entrare di ruolo. La chiamata avverrà per scorrimento delle Gae progressivamente in base al turn over dei prossimi anni. Sono tante le pronunce dei tribunali dove il Miur irragionevole e sconfitto ha dovuto inserirli d’ufficio nelle predette graduatorie.

La storia

Chi ha conseguito il titolo di Diploma Magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico entro l’anno scolastico 2001-2002 – ha il pieno riconoscimento del valore abilitante all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria, come sancito dal decreto ministeriale del 10 marzo 1997 e dal successivo Decreto del Presidente della Repubblica del 25 marzo 2014. Il Consiglio di Stato con sentenze sia nel 2013 che nel 2015 ha dichiarato definitivamente tali titoli abilitanti utili all’inserimento nelle graduatorie di circolo e d’Istituto di II fascia riconoscendogli l’esonero della frequenza dei percorsi abilitanti (ad esempio i Pas, Percorsi Abilitanti Speciali) e l’inserimento nelle GaE (Graduatorie in Esaurimento) dei docenti in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002. A seguito di ciò il MIUR con D.M 308 del 15 maggio 2014 e D.M 353 del 22 maggio 2014 riconosceva parzialmente il valore abilitante di detto diploma, sanando solo in parte la posizione dei diplomati magistrali entro l’anno 2001/2002, riservando solo l’accesso alle graduatorie di Istituto.

Loading...

No alla truffa

Eppure il MIUR continua con l’ostruzionismo, in ossequio alle direttive governative che vogliono coercizzare i diplomati magistrali a fare il concorso scuola 2016 obbligandoli alla conoscenza dell’inglese con il livello B2. A questo punto bisogna avere il coraggio e la forza di ribellarsi tutti insieme! No dovete assolutamente fare il concorso docenti perché è una truffa ai vostri danni. Avete diritto al ruolo tramite inserimento in Gae, senza se e senza ma. I diritti vanno rispettati e non sarà un governo miope a calpestarli impunemente. Vero è che l’orientamento dei giudici è ondivago e i tempi di pronuncia anche lunghi, ma alle viste ci potrebbe essere un pronunciamento ERGA OMNES, quando non si decida di ricorrere tutti insieme collettivamente al TAR, per ottenere le GAE!

Loading...