Ormai si profila con chiarezza che molti operatori del mondo della scuola (docenti, sindacati e addetti ai lavori) potranno trascorrere in tutta tranquillità le prossime festività pasquali. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, la prossima mobilità inizierà, quasi con certezza, a fine mese se non agli inizi di aprile. Questa sembra la tendenza per un momento (quello dei trasferimenti) che sta a cuore a molti insegnanti e a tanti operatori scolastici. Il momento è atteso da tutti e i principali attori di questo vorticoso circo dei trasferimenti è in fervida attesa, soprattutto per conoscere le modalità e i tempi di attuazione della mobilità relativamente al prossimo a.s. 2016/2017.

Mobilità? L’Ordinanza è sul tavolo della Giannini, manca solo la sua firma

Dall’ultima riunione del 15 marzo si è appreso che le principali Organizzazioni Sindacali di categoria sono state informate dai tecnici del Ministero della Pubblica Istruzione che la famosa Ordinanza per le operazioni di mobilità è già sulla scrivania del Ministro Stefania Giannini e che si aspetta, da un momento all’altro, l’apposizione della sua firma. Pertanto, salvo complicazioni, comunichiamo le date presunte relative alle prossime scadenze:

Loading...
  • Per il personale docente: I fase dei movimenti (art. 6 Lett. A dell’Ipotesi di CCNI) domande dal 29 marzo al 15 aprile;
  • Per il personale docente: ulteriori fasi dei movimenti (art. 6 Lett. B e C dell’Ipotesi di CCNI) dal 2 maggio al 25 maggio;
  • Per il personale educativo: domande dal 29 marzo al 18 aprile;
  • Per il personale ATA: domande dal 22 aprile al 10 maggio.