Un Matteo Renzi ironico e sbarazzino, interviene ad Avellino, parlando apertamente della situazione politica della città di Roma targata M5S. Una dichiarazione ricca di ironia contro Virginia Raggi e le polemiche sorte in questi giorni a proposito dei tanti ‘frigoriferi’ sparsi per la città capitolina.

Adesso ci si mette anche Biscardi

Il Premier tira in ballo anche Aldo Biscardi, noto conduttore ed ideatore del programma televisivo ‘Il processo di Biscardi”. Queste le sue dichiarazioni: “A noi ci ha rovinato Biscardi, perché la filosofia del ‘gomblotto’ è diventata una filosofia per cui si pensa a complotti per tutto“. Poi, a proposito della polemica per i famosi elettrodomestici dismessi nelle strade della capitale, afferma:”A Roma ci sono un sacco di frigoriferi in strada, chissà perché? No, ti sei scordata di rinnovare l’appalto per la raccolta, non è un complotto“, ha proseguito il premier, facendo riferimento alle dichiarazioni rilasciate dalla sindaca Virginia Raggi. “Mettiamo che uno fosse sindaco di Roma… no, lasciamo stare, il sindaco di Roma ha altri problemi: i frigoriferi…“.

Loading...

Per Matteo Renzi l’Italia è piena di complotti

Una italietta dei complotti rovinerebbe – secondo Renzi – la notte insonne degli italiani, dei bravi amministratori e delle persone oneste. Tutto questo sarebbe riconducibile alla famosa teoria dei complotti del giornalista televisivo Aldo Biscardi: “Bisogna smettere di guardare ai complotti, guardate la realtà: chi è bravo la cambia, chi no grida ai complotti. Questa è la differenza in politica“. In effetti, a proposito della realtà, la cronaca racconta altri fatti che destano preoccupazione: l’esasperazione di tanti cittadini difronte la dilagante questione degli immigrati. Le proteste di questi giorni a Ferrara e in alte località italiane contro gli immigrati, sta innescando focolai di protesta di singoli cittadini, i quali stanno iniziando a prendere delle decisioni personali che non lasciano presagire nulla di positivo.