Renato Brunetta dice no al rinvio del referendum costituzionale

Un Renato Brunetta inorridito per la proposta ‘oscena’ di stamattina del Ministro Alfano a proposito di un rinvio al prossimo referendum costituzionale. Parla davanti un folto gruppo di giornalisti a proposito delle voci di questi giorni sulla sconcertante e inusuale proposta del segretario NCD sul rinvio referendario. Le motivazioni sarebbero legate – da quanto dichiarato proprio stamattina da Alfano – alla contingente situazione delle regioni e dei territori colpiti dalle forti scosse di terremoto, avvenute nei giorni scorsi.

Un secco ‘NO’ alla proposta di rinvio al voto per il referendum costituzionale

Il forzista parla di ‘schiforma renziana’ e di come il Premier stia tenendo in vita questa compagine di governo solo per governare, senza i voti di milioni di autentici elettori. Il suo è un convinto NO ad un eventuale rinvio al voto, fissato già da tempo il 4 dicembre prossimo. Il vero motivo è quello di allentare la morsa di quanti, secondo Brunetta, sono orientati in questo momento ad esprimere un voto contrario alla proposta referendaria, proposta voluta a tutti i costi dalla maggioranza di governo e approntata dal Premier Renzi senza la massima condivisione con tutte le altre forze politiche presenti oggi in Parlamento.

Visibilmente innervosito dalla proposta di stamane, il presidente dei deputati di Forza Italia, si scaglia contro il Ministro della Giustizia, reo di avanzare proposte che non trovano appigli giuridici o costituzionali, ma che tendono, invece, a prolungare la vita di un governo, quello Renzi, che oramai da troppo tempo è incarica senza il consenso popolare e che tiene sotto scacco un intero popolo, quello degli italiani.
Il video che vi proponiamo è tratto dall’Agenzia di stampa ‘Vista‘  

Loading...