Concorso scuola, notizie al 28/11
Concorso scuola, notizie al 28/11

Oggi, si è votata la fiducia,imposta dal presidente del consiglio Renzi, alla legge di Bilancio approvata con 348 voti favorevoli e 144 contrari. La legge di stabilità dovrà essere approvata adesso dal Senato della Repubblica, le cui udienze presso la commissione bilancio dovrebbero iniziare il giorno martedì 6 dicembre con le comunicazioni del Presidente Grasso sul calendario dei lavori.
Gli emendamenti, approvati presso la commissione bilancio della camera dei deputati e che dovranno essere posti all’esame del senato, riguarderanno il finanziamento di 2 mln di euro del Fondo per il risarcimento dei precari  che hanno stipulato contratti, a tempo determinato, su posti vacanti per più di 36 mesi, l’assunzione dei dirigenti scolastici, a partire dal prossimo concorso, anche nel corso dell’anno scolastico ed entro il 31 dicembre; lo stanziamento di 27 mln di euro per i percorsi di alternanza scuola lavoro e per i percorsi formativi relativi ai contratti di apprendistato; il Bonus “STRADIVARI” per l’acquisto di strumenti musicali da parte di studenti dei conservatori e scuole musicali: l’agevolazione prevede una spesa massima di 2.500 euro e potrà coprire il 65% del prezzo di acquisto dello strumento musicale.

Altri provvedimenti in legge di Bilancio

Altri provvedimenti in Legge di Bilancio riguardano la modifica delle modalità delle erogazioni in denaro (il cosiddetto “School bonus”) dei privati alle scuole (sia statali che paritarie), che dovranno essere destinate direttamente alla scuola di preferenza (sul C/C della scuola scelta) e non al bilancio dello Stato, come era previsto sino ad ora. Le scuole beneficiarie, inoltre, dovranno versare il 10% delle somme ricevute allo Stato che, a sua volta, le ripartirà alle scuole destinatarie di donazioni inferiori rispetto alla media nazionale; lo stanziamento di 23,4 milioni per le scuole paritarie che accolgono alunni disabili; altro provvedimento sarebbe quello del chiarimento in merito all’espressione “Istituzioni scolastiche” nel Programma Operativo Nazionale per la Scuola 2014-2020, ove con l’espressione citata si fa riferimento sia alle scuole statali che paritarie; ed, infine, l’aumento contributivo aggiuntivo alle scuole infanzia paritarie da 25 a 50 milioni di euro.
Questo significa,che,attualmente, all’esame della commissione bilancio del senato, saranno posti in discussione i suindicati provvedimenti,in attesa della presentazione di nuovi emendamenti per la stabilizzazione e l’inserimento nelle graduatorie provinciali ad esaurimenti dei docenti precari abilitati oltre che di una soluzione per i docenti precari iscritti nella terza fascia delle graduatorie di istituto.

Loading...