Lezioni online agli stidenti terremotati

E’ possibile che l’anno di prova dei docenti neoassunti, con contratto a tempo indeterminato, e quindi, la loro conseguente formazione, già peraltro  iniziate con la nomina di un tutor e con l’informativa da parte del dirigente scolastico ai suddetti insegnanti sugli obblighi di servizio e professionali connessi al relativo periodo di prova, al percorso e alle funzioni del Tutor, avvenga su una piattaforma on line. Infatti,nel corso della seconda giornata nazionale per i referenti della Formazione Neoassunti 2016/2017, sono state proposte alcune slide relative:
ai dati sulla formazione per l’anno scolastico 2015/16; sui “numeri” relativi al corrente anno scolastico;
sul lavoro svolto nella piattaforma Indire sempre dell’anno scolastico 2015/16; poi ancora sullo sviluppo professionale continuo;
sul nuovo percorso delineato dalla legge 107/15 e dal DM n. 850/2015;
sulle diverse fasi del percorso ed infine sulle ipotesi di cronoprogramma per l’anno scolastico 2016/17.
Di conseguenza, le fasi e le attività del percorso, che i docenti, neoassunti a tempo indeterminato che stanno svolgendo l’anno di prova e la conseguente formazione,  riguarderanno le seguenti attività relative ad:
Incontri informativi e di accoglienza;
Laboratori formativi dedicati;
metodologia didattica del Peer to peer;
Formazione on-line;
Il portfolio “sperimentale” del docente.
Come suindicato, nel corso della seconda giornata nazionale per referenti della Formazione Neoassunti 2016/2017, è stata anche avanzata l’ipotesi di un cronoprogramma che delineerebbe dettagliatamente tutto ciò che i dirigenti, i docenti e i tutor dovranno effettuare, con previsione  della valutazione finale del lavoro svolto dal docente neoassunto durante l’anno di prova.
Ovviamente si tratterebbe di una novità, rispetto all’anno scolastico trascorso,  poiché per il  relativo periodo di prova dei docenti neoassunti non era stata prevista, in precedenza, alcuna formazione on line. Questo significherebbe che tutti i docenti che stano svolgendo il periodo di prova dovranno dotarsi di un’apposita piattaforma, che sicuramente sarà indicata dal miur, per poter conseguire la loro formazione e nella quale indicare tutte le attività svolte durante l’anno scolastico al fine di superare il suddetto periodo di prova.
Vi informeremo sui dettagli e sulla evoluzione della vicenda.
Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.
Avv. Anna Fasulo, gruppo Docenti precari abilitati non inseriti in graduatoria ad esaurimento  https://www.facebook.com/groups/232190047183624/