Docente e stipendio..
Docente e stipendio..

Secondo voi, come fa un Governo a tirare fuori il meglio da un insegnante della scuola? Il giornalista americano Charles Kuralt ha detto che ” buoni insegnanti sanno come tirare fuori il meglio degli studenti”. Ma come si fa a tirare fuori il meglio dai docenti? Quali fattori motivano, sostengono e incoraggiano? Lo stipendio è un fattore importante.

Qualità della scuola e stipendio: tutto collegato?

Dolton e Marcerano-Gutierrez hanno studiato il rapporto tra i salari degli insegnanti e i risultati degli alunni, mostrando una correlazione positiva tra una retribuzione più elevata e punteggi più alti degli studenti (in TIMSS e PISA). Seondo loro gli stipendi più alti per i nuovi insegnanti rendono più competitivo l’ingresso alla professione ed aumentano il livello medio di chi entra. Inoltre, la possibilità di raggiungere livelli retributivi più elevati funge da incentivo a migliorare i risultati degli alunni. Naturalmente i soldi non sono tutto… ma sono una parte importante.

Loading...

Dati europei

“In Europa, il livello delle retribuzioni per gli insegnanti all’inizio della carriera, il potenziale aumento di stipendio per tutta la carriera e la velocità di avanzamento per raggiungere i livelli retributivi più alti variano enormemente in tutti i paesi. Secondo il rapporto recentemente pubblicato da Eurydice su Stipendi e indennità di docenti e dirigenti scolastici in Europa – 2015/16, lo stipendio annuo lordo di partenza per un insegnante è inferiore a 20.000 euro in 18 paesi e addirittura al di sotto di 10.000 in 13. Dopo aver tenuto conto delle differenze del costo della vita, i paesi europei che pagano di più gli insegnanti all’inizio della carriera sono (in ordine) Lussemburgo, Germania, Spagna, Paesi Bassi, Danimarca e Norvegia.
Il rapporto Eurydice mostra che anche le aspettative per l’aumento dello stipendio variano drammaticamente. Romania e Ungheria hanno i più alti aumenti salariali nel corso di una carriera (165% e 145%, rispettivamente), ma gli stipendi di partenza sono bassi e gli insegnanti hanno bisogno di oltre 40 anni di servizio per raggiungere il livello massimo. Stipendi iniziali relativamente più elevati possono raddoppiare dopo circa metà di questo tempo nei Paesi Bassi (15 anni), Cipro e Irlanda (22 anni). Ci sono anche paesi dove la differenza tra gli stipendi massimi e minimi è molto più bassa. Tuttavia, mentre in Scozia e Irlanda del Nord, gli insegnanti possono raggiungere questo massimo solo dopo 6 e 10 anni di servizio rispettivamente, nella Repubblica Ceca e in Slovacchia ci vogliono più di 30 anni.
Solo pochi paesi in Europa (Bulgaria, Repubblica Ceca, Lettonia, Austria, Romania e Slovenia) utilizzano pagamenti aggiuntivi per gli insegnanti sulla base di una valutazione delle performances positive degli studenti o sui risultati dei loro esami. Allo stesso modo, la maggior parte dei paesi non concede indennità specifiche per l’acquisizione continua di qualifiche di sviluppo professionale.
Riassumendo: stipendi competitivi sono un segnale del valore che si dà ai docenti.  Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.
Fonte: FLC CGIL