Nella seduta di ieri, in relazione agli Emendamenti presentabili, il presidente della commissione bilancio del senato ha indicato le nuove regole per la presentazione di tali Emendamenti alla suindicata legge.

Giorgio Tonini: ‘Rivedere le regole di ammissibilità degli emendamenti’

Il presidente ha avvertito che, per la sessione di bilancio in corso, sarà necessario rivedere le regole di ammissibilità degli Emendamenti finalizzate al perseguimento dei saldi finanziari definiti nella risoluzione di approvazione del Documento di economia e finanza 2016.
In linea generale, sotto il profilo della compensazione finanziaria, gli Emendamenti che comportano conseguenze finanziarie peggiorative dei saldi debbono essere costruiti a doppia voce, di cui la seconda è costituita dalla copertura. La compensazione dovrà riferirsi, agli effetti degli Emendamenti, per tutta la durata della loro vigenza e dovrà garantire, dunque, mezzi di copertura di durata e quantità almeno uguale rispetto all’onere. Poiché il provvedimento non presenta in sé margini utilizzabili, tutti gli Emendamenti con conseguenze finanziarie debbono essere compensati;
Il presidente Tonini ha, inoltre, ribadito, che a seguito delle dimissioni del Presidente del Consiglio Renzi, la necessità di confermare il termine per la presentazione degli Emendamenti alle ore 19,30 di oggi, in quanto tale tempistica è l’unica compatibile con il calendario approvato dalla Conferenza dei Capigruppo. Sottolinea peraltro che il Governo è stato fortemente sollecitato alle dimissioni proprio dai Gruppi di opposizione e che ciò ha necessariamente abbreviato i tempi di esame del disegno di legge di bilancio senza la cui approvazione sarebbe necessario ricorrere all’esercizio provvisorio.
Inoltre, il relatore Santini del partito democratico, ha ribadito che in materia di scuola, tra i principali interventi vi sono l’istituzione nello stato di previsione del MIUR, di un nuovo Fondo, con una dotazione di 140 milioni per il 2017 e 400 milioni dal 2018, destinato all’incremento dell’organico (docente) (commi 366 e 373-376); ulteriori 128 milioni per il 2107 per la prosecuzione fino al 31 agosto 2017 del programma scuole belle (commi 379-380).
Ovviamente gli emendamenti per l’inserimento nelle graduatorie provinciali ad esaurimento non comportano un aumento di spesa alla suindicata legge finanziaria e quindi i deputati possono presentarli.
Per tale motivo vi invitiamo a contribuire con il gruppo dei docenti precari abilitati non inseriti in graduatoria ad esaurimento al fine di inviare ai senatori della commissione bilancio, e presso la quale, attualmente, sarà discussa la suddetta legge finanziaria, la lettera per la presentazione di due Emendamenti:
-inserimento nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, senza fascia aggiuntiva, di tutti i docenti precari abilitati,
-inserimento nelle gae dei docenti non abilitati con ameno 365 giorni di servizio presso le scuole italiane.
Clicca il link del comunicato in cui trovi la lettera con le email dei senatori del bilancio a cui inviarla:
https://www.scuolainforma.it/portale/2016/11/30/8674.html
Avv. Anna Fasulo, del gruppo dei docenti precari abilitati non inseriti in graduatoria ad esaurimento https://www.facebook.com/groups/232190047183624/

Loading...