Marco Campione

Marco Campione, sottosegretario del ministero dell’istruzione, non solo non possiede una laurea, ma offende i docenti che chiedono sulla pagina fb spiegazioni sulle intenzioni del ministero dell’istruzione. Che i docenti precari ormai siano sul piede di guerra, l’hanno capito tutti.
Chi non sembra averlo capito, per il comportamento ineducato ed ostile che ha sui social network, dove  offende e banna gli utenti per non leggere i commenti più che legittimati dei docenti precari,  è il sottosegretario all’istruzione Marco Campione.
Marco Campione (PD Lombardia), in passato ha accusato  gli insegnanti di aver imbrattato i muri della sede del PD di Bologna; poi fa una timida marcia indietro, ma intanto la polemica divampa. Qualche ora fa, sul profilo facebook di Marco Campione, responsabile scuola del partito democratico della Lombardia  e capo segreteria, ai tempi in cui Sottosegretario di Stato al Miur era Roberto Reggi (quello delle 36 ore di servizio settimanali dei docenti), appare un’accusa pesante rivolta agli insegnanti che, secondo Campione, avrebbero imbrattato i muri della sede del PD di Bologna. Un atto di accusa pesante e privo di ogni prova fondata.
Il mondo della scuola, docenti e personale che vi lavora, deve sapere che il sottosegretario Campione del ministero dell’Istruzione, non si è mai occupato di scuola, non è mai è stato un  insegnante e (clamoroso) mai ha conseguito una laurea, come appare dal suo curriculum vitae. Eppure dai docenti per la loro assunzione pretendono lauree e titoli e quant’altro (sic!)

Ma quale accusa avrebbe rivolto Marco Campione , dal suo profilo facebook, agli insegnanti?

Ecco cosa ha scritto Marco Campione del PD:
“Questi sedicenti insegnanti con quale coraggio spiegheranno ai loro alunni (i nostri figli) il rispetto per la cosa pubblica e i più elementari principi costituzionali?”.
Ma cosa ne sa Campione dell’essere insegnante, visto che nella sua vita ha fatto scelte diverse , rispetto chi ha sacrificato anni della sua esistenza a studiare, laurearsi e abilitarsi all’insegnamento? E poi come può accusare gli insegnanti o sedicenti tali, di quell’atto così incivile?
Quindi ecco arrivare dopo qualche ora dal primo post, una parziale rettifica di Marco Campione: “Comunicazione di servizio: il mio post precedente non voleva dire che sono stati dei docenti ad imbrattare la sede pd di bologna (forse si forse no vedremo). Intendevo stigmatizzare l’atteggiamento di chi – insegnante – considera questi o altri metodi non democratici normali e legittimi”.
La vicenda non lascia indifferenti i docenti siano essi precari e non della scuola italiana.
Marco Campione, non conosciamo le ragioni per cui tu sia diventato, senza essere competenze sulla scuola e senza una laurea, sottosegretario del ministero dell’istruzione. Una cosa pero’ i docenti possono consigliarti: non aprire o meglio non scrivere nulla e non bannare i docenti che chiedono spiegazioni sulla tua pagina facebook , se non vuoi che questi chiedano le tue dimissioni!”
Avv. Anna Fasulo, del gruppo dei docenti precari abilitati non inseriti in graduatoria ad esaurimento https://www.facebook.com/groups/232190047183624/
 

Loading...