Lettera di Valaria Fedeli su teoria Gender
Lettera di Valaria Fedeli su teoria Gender
Oggetto: Ricorrenti del Concorso per dirigente scolastico del 2011 – Richiesta di incontro urgente sulla problematica della disparità di trattamento operata dalle disposizioni di cui al comma 88, lett. b), dell’art. 1 della L. 107/2015.- Rinnovo richiesta a seguito della formazione del nuovo Governo.
“Questo Comitato, a poche ore dalla formazione del nuovo Governo, si trova costretto a rinnovare la richiesta di incontro urgente con le Ecc.me SS. LL. on.li, già formalizzata in data antecedente e che si allega per facilità di lettura, rassegnandone ancora una volta le ragioni.
Si tratta, infatti, della tutela del diritto alla parità di trattamento degli aderenti a questo Comitato rispetto alle analoghe categorie di ricorrenti afferenti a precedenti tornate concorsuali, che si spera possa finalmente trovare riconoscimento nell’ambito dei provvedimenti legislativi già programmati per i lavori parlamentari. Gli aderenti ricorrenti afferenti al concorso per dirigente scolastico del 2011 che si trovavano in pendenza di contenzioso all’atto dell’entrata in vigore della L. 107/2015, sono stati palesemente discriminati rispetto ai ricorrenti degli analoghi concorsi per dirigente scolastico del 2004 e del 2006 versanti nelle medesime condizioni (art. 1, comma 88, lett. b, L. 107/15), ai quali invece è stato concesso il diritto ad essere ammessi alle procedure selettive previste al comma 87 dell’art. 1 della medesima legge. Diritto che, incomprensibilmente, è stato negato agli aderenti a questo Comitato.
Alle considerazioni già espresse con la nota allegata, si desidera aggiungere che tale riconoscimento, seppur tardivo, consentirebbe, tra l’altro, un più certo raggiungimento del fine, espresso efficacemente al comma 87 dell’art. 1 della medesima legge, di “tutelare le esigenze di economicità dell’azione amministrativa e di prevenire le ripercussioni sul sistema scolastico”, per effetto, come è ovvio, della più giovane età media dei ricorrenti del concorso del 2011 e in considerazione della sempre più grave situazione di scopertura dei numerosissimi posti di dirigente scolastico in atto disponibili, per i quali il sistema scolastico nazionale è costretto a fare ricorso, ormai da diversi anni, all’istituto della reggenza, venendosi così a determinare un grado di diffusa disfunzione a cui necessita porre rimedio con urgenza, così come peraltro da sempre si propone codesto Ministero.
Ciò posto, con la presente si rinnova la richiesta di incontro urgente con le Ecc.me SS. LL. on.li di cui alla nota che si allega, i cui contenuti vengono integralmente richiamati con la presente.
Nell’attesa di urgente riscontro, certi della considerazione delle ragioni sopra succintamente esposte, vogliano gradire i più cortesi saluti, unitamente all’augurio di buon lavoro ai fini della costruzione di quella “Buona scuola” cui tutti intendiamo sinceramente partecipare.”
Roma, 16 dicembre 2016
Comitato Nazionale Ricorrenti Concorso Dirigenti Scolastici 2011