Ultime news scuola, mercoledì 21 dicembre 2016: chiesti 1,50 euro per la recita scolastica 'Tassa assurda!'

E’ accaduto in Sardegna, per l’esattezza alla scuola elementare ‘Santu Nigola’ di Selargius. L’istituto sardo, infatti, avrebbe chiesto un contributo alle famiglie per consentire ai loro figli di recitare nello spettacolo pre natalizio. Una sorta di tassa per poter far cantare i propri bambini che, seppur di modesta entità, solamente un euro e 50 centesimi, ha scatenato l’ira e il malcontento di mamme e papà. Non solo, perchè come riporta il giornale ‘L’Unione Sarda’, alcuni consiglieri sarebbero pronti ad esporre il caso in Consiglio comunale.

Ultime news scuola, mercoledì 21 dicembre 2016: chiesti 1,50 euro per la recita scolastica ‘Tassa assurda!’

Diversi genitori, fatti, si sarebbero lamentati per questo obolo considerato pura follia. Dino Deiana, rappresentante del Centro Democratico ha dichiarato: ‘Mi domando se Selargius voglia fare da apripista per imporre nuovi balzelli nelle scuole dell’obbligo. La cifra è sicuramente irrisoria , ciò non toglie che si tratti di una richiesta inopportuna e di pessimo gusto, mai sentita in passato. L’amministrazione ha disposizione numerosi locali e non si capisce perché si debba pagare per svolgere la consueta attività didattica in cui rientrano anche le recite di Natale. Oltretutto è preoccupante l’assoluta autonomia concessa alla dirigente, che ha già stupito tutti con l’imposizione di orari fissi per far andare in bagno i bambini e ora con questa richiesta di soldi ha superato anche se stessa’.

La dirigente scolastica: ‘Il contributo serve per pagare l’affitto della sala’

Naturalmente, di fronte a queste accuse, Claudia Aroni, dirigente della scuola elementare ha cercato di difendere e giustificare l’iniziativa che è stata presa: ‘Il contribuito richiesto serve per pagare l’affitto della sala.’. Il fatto che la dirigente scolastica non è riuscita a spiegare come mai non si sia deciso di usare uno spazio gratuito. ‘Attualmente non sono a conoscenza dei dettagli mi informerò’ ha dichiarato in proposito Claudia Aroni.