TFA sostegno, FAQ Uil Scuola su organizzazione, test preliminare, prove scritte e orali

In relazione al nuovo decreto ministeriale riguardante il nuovo percorso formativo TFA sostegno, la Uil Scuola ha pubblicato una serie di FAQ che intendono rispondere ai più importanti quesiti che i potenziali aspiranti si stanno ponendo a proposito della sua procedura di attuazione.
Innanzitutto, chi può partecipare al nuovo TFA? Tutti coloro che sono in possesso dell’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno.

TFA sostegno, FAQ Uil Scuola su organizzazione, test preliminare, prove scritte e orali

Il diploma magistrale viene considerato titolo di accesso per le attività di sostegno della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria? La risposta è sì, a patto che questo sia stato conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.
Quali disposizioni sono previste per i docenti che hanno sospeso la frequenza dei percorsi attivati negli anni accademici precedenti? I corsisti che, per qualsivoglia ragione, avessero sospeso la frequenza dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno attivati negli anni accademici precedenti potranno riprendere, a condizione di presentare apposita domanda, la frequenza del percorso a suo tempo sospeso. In quel caso saranno riconosciuti loro i crediti eventualmente già acquisiti.

Parlando di prove, un’altra domanda frequente riguarda il loro svolgimento. In cosa consisteranno?
Per poter accedere ai corsi sarà necessario superare i test preliminari e le prove scritte.
E’ prevista qualche deroga per chi era risultato vincitore nei corsi precedenti? La risposta è Sì, in quanto i candidati risultati vincitori nelle selezioni precedenti sono ammessi in soprannumero al corso prioritariamente presso il medesimo Ateneo, senza quindi effettuare i test preliminari e quelli scritti.
Chi si occuperà dell’organizzazione delle prove? Ciascuna Università, considerando le specifiche esigenze dei candidati con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento.
La data sarà unica per tutti? Ci saranno delle date uniche per ciascun indirizzo di specializzazione, con decreto emanato dal Ministro.
Inoltre, il calendario delle prove scritte o pratiche verrà pubblicato entro 10 giorni dalla pubblicazione dei risultati del test preliminare mentre le prove orali inizieranno non prima di sette giorni successivi alla data in cui il relativo calendario è reso pubblico.