Bonus vendesi

Il Bonus Cultura da 500 euro dedicato ai maggiorenni doveva rappresentare un rilancio per la lettura. Ma l’atavica abitudine italiana dell’arte di arrangiarsi facile colpisce ancora una volta. La scoperta di quanto successo in rete viene descritta da Repubblica. Il Bonus cultura finisce nel mirino dei furbi che pubblicizzano tranquillamente lo smercio di libri usati in rete. Ciò che resta del Bonus di Renzi viene rivenduto a metà prezzo. L’annuncio è pubblicato su un gruppo facebook dedicato alla vendita e allo scambio di libri usati.

Il fatto

Una pratica invero dannosa per la collettività si sta sviluppando in rete. A denunciarlo è una precaria laureata in Lettere della provincia barese. Su facebook è attivo un gruppo che pubblica annunci di vendita di libri a metà prezzo. E a quanto pare è molto facile aggirare i controlli. Si compra in libreria e poi si rivende in rete dopo aver creato l’utenza digitale con lo Spid. Si accede alla piattaforma dedicata 18app.it e successivamente si creano i buoni da spendere on line.

Rivendita on line

Quanto scoperto testimonia che i 18enni non sono per niente interessati a leggere. Preferiscono monetizzare subito approfittando della misura predisposta da Renzi. Per stringere l’accordo è facile: basta conversare in chat privata, racconta uno di questi. Si scelgono i titoli, si fa la ricarica postepay con l’importo richiesto dal rivenditore. Segue la screenshot del pagamento necessaria per dare corso alla spedizione e in pochi click l’affare è fatto. Tempo 48 ore e il libro arriva al domicilio dell’acquirente.

Quando prevale la convenienza personale

telegram-scuolainforma-336x280

Chi ha a cuore la cultura e la diffusione del sapere inorridisce ma in fondo c’era da aspettarselo. L’idea di fondo era anche buona ma se prima non si cambia la mentalità generale il fallimento è dietro l’angolo. Chi non è interessato a leggere libri ci guadagna e chi li vuole acquistare risparmia. Difficile resistere ad una tentazione del genere. E c’è anche chi dice di avere a disposizione ancora 410 euro del cugino da rivendere.