Graduatorie di Istituto

L’inserimento nelle graduatorie di istituto sarà possibile grazie all’aggiornamento previsto la prossima primavera. Grazie ad una modifica inserita nel decreto Milleproroghe potranno accedervi nella III fascia anche i laureati. E’ utile a questo fine sapere quali sono i titoli culturali riconosciuti per l’inserimento in queste graduatorie. Il riferimento normativo è costituito dal DM.308 del 15 maggio 2014. I nuovi iscritti alla III fascia potranno caricare fino ad un massimo di 17 punti. Per la tabella di valutazione dei titoli validi per la III fascia si può vedere l’allegato seguente.
Tabella B valutazione titoli III fascia

Come calcolare il punteggio

Ai fini dell’inserimento è possibile inserire sia i servizi sia gli eventuali master fatti. Il periodo considerato è quello di questi ultimi tre anni, incluso quello attualmente in corso. Per capire come fare un calcolo molto veloce di questo punteggio basta osservare la seguente tabella. Il conteggio è valido per le scuole statali e per le paritarie. Specifichiamo inoltre che non è ancora nota la data nella quale sarà possibile fare l’aggiornamento.
calcolo punteggio

Potrebbe interessarti:  L'iniziativa giudiziaria per la stabilizzazione dei docenti precari

Avvertenze generali

Il punteggio va calcolato per anno scolastico, non è possibile sommare i giorni di supplenza di un anno scolastico a quelli di un altro. Inoltre, per avere il punteggio non conta il numero delle ore di insegnamento settimanali, ma esclusivamente la durata del contratto. Il servizio prestato in III fascia può essere computato per la graduatoria corrispondente all’insegnamento prestato. In questo caso conterà per 2 punti al mese. In alternativa, se l’aspirante è presente nella graduatoria per un’altra cdc, il punteggio potrà essere caricato al 50% (1 punto).

Come aumentare il punteggio

Ovviamente è possibile rimpinguare il punteggio seguendo sin da subito dei master. Al termine di questi si conseguono attestati di frequenza rilasciati da università o da enti accreditati. Un esempio sono gli EIPASS oppure i corsi sui TABLETS e sulla LIM. Anche le certificazioni linguistiche concorrono ad aumentare il punteggio. Per chi si inserirà nella III fascia è utile sapere che i livelli considerati sono i QCER B2 (1 punto), QCER C1 (2 punti) e QCER C2 (3 punti).