Scuole chiuse per neve: le lezioni non si recuperano, circolare Miur del 2012
Abbiamo assistito, nei giorni scorsi, ad una violenta ondata di freddo che ha messo in ginocchio tutta la penisola da Nord a Sud, un’ondata di freddo piuttosto insolita nelle regioni meridionali e che ha costretto, in molti casi, alla chiusura degli istituti per diversi giorni.
La domanda che in molti si stanno ponendo riguarda l’eventuale recupero dei giorni di scuola non effettuati. A questo proposito, il quotidiano ‘Italia Oggi’ ha pubblicato in data odierna una lettera inviata da un lettore che ha posto all’esperto Carlo Forte, nota firma del giornale, il quesito esposto sopra. Ecco il testo della lettera inviata al quotidiano.
‘A causa delle forti precipitazioni nevose che hanno interessato il nostro comune, il sindaco ha chiuso la scuola con ordinanza per diversi giorni. È necessario recuperare i giorni di scuola non effettuati? Come bisogna comportarsi se non si raggiungono i 200 giorni di lezione necessari per la validità dell’anno scolastico? Lettera firmata’.

Scuole chiuse per neve: le lezioni non si recuperano, circolare Miur del 2012

L’esperto di ‘Italia Oggi’, Carlo Forte ha risposto affermando che ‘I giorni di lezione non effettuati per cause di forza maggiore, come in questo caso, non vanno recuperati. Tanto si evince da una circolare emanata dal Miur il 22 febbraio 2012. Con tale provvedimento l’amministrazione scolastica, nel ricordare che l’articolo 74, comma 3, del decreto legislativo 297/94 costituisce il limite entro il quale le regioni determinano il calendario scolastico e le istituzioni scolastiche dispongono eventuali adeguamenti in relazione a specifiche esigenze del piano dell’offerta formativa, richiama l’ipotesi in cui eventi imprevedibili e straordinari inducano i sindaci ad adottare ordinanze di chiusura delle sedi scolastiche.’

Scuole chiuse per eventi eccezionali: c’è la nota Miur del 23 dicembre 2014 inviata all’USR Liguria

Con la stessa circolare – conclude Carlo Forte – si stabilisce la validità dell’anno scolastico anche se, per cause di forza maggiore, i giorni di lezione scendano al di sotto dei 200 in conseguenza delle ordinanze sindacali di chiusura delle scuole. In tal senso anche la nota del 23 dicembre 2014, inviata dal ministero dell’istruzione all’Ufficio scolastico regionale per la Liguria, nella quale si conferma la validità dell’anno scolastico per le scuole dei comuni colpiti dagli eccezionali eventi alluvionali verificatesi in quella regione’.