Ultime notizie scuola, giovedì 2 febbraio 2017: grave fatto di cronaca a Napoli

Gravissimo fatto di cronaca quello accaduto questa mattina a Napoli, davanti alla sede dell’Ufficio Scolastico Regionale, ubicato in via Ponte della Maddalena. Come riportato dal sito Web del giornale ‘Il Fatto Quotidiano’ un pirata della strada ha sfondato il posto di blocco organizzato dalle forze dell’ordine per controllare una manifestazione di una trentina di lavoratori socialmente utili del comparto scuola: si tratta di lavoratori addetti alle pulizie scolastiche che sollecitano la partenza del piano di investimenti e di attività e che da mesi si dibattono tra cassa integrazione e disagi occupazionali.

Ultime notizie scuola, giovedì 2 febbraio 2017: grave fatto di cronaca a Napoli

Erano le ore 9,30 circa quando è accaduto il gravissimo episodio che, purtroppo, ha fatto registrare la morte di un uomo di 62 anni che stava prendendo parte alla manifestazione: la vittima ha cercato di inseguire l’auto pirata ma purtroppo è stato colpito da un infarto. Accasciatosi a terra, è stato immediatamente soccorso ma purtroppo, nonostante il trasporto al vicino ospedale di Loreto Mare, per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Un morto e due feriti: un’auto pirata investe due giovani ad una manifestazione di protesta di lavoratori della scuola

Sono due i ragazzi investiti dall’auto pirata ed immediatamente trasportati al ‘Cardarelli’: secondo le prime notizie che sono giunte, i giovani non sarebbero in pericolo di vita. Dopo aver appreso della morte del manifestante, gli ex lsu del settore scuola, nel frattempo diventati un centinaio circa, hanno bloccato la circolazione stradale su via Sant’Erasmo. La situazione è tuttora monitorata dalla Polizia.
Cgil e Filcams, attraverso una nota diffusa poco fa, condannano l’episodio appellandosi alle forze dell’ordine affinchè venga fatta al più presto chiarezza sulla dinamica della vicenda e venga individuato tempestivamente il responsabile di questo folle gesto, nonchè gli assurdi motivi che lo hanno generato.