TFA sostegno 2017, come esercitarsi

TFA sostegno 2017:  l’Università di Trento pubblica i test preliminari del precedente corso di TFA (II ciclo) per permettere ai partecipanti di esercitarsi, come aveva già fatto quella di Cagliari. Sulla bacheca troviamo il seguente annuncio:
“Con decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 1 dicembre 2016 n. 948 (consultabile nel box download), avente per oggetto “Disposizioni concernenti l’attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno ai sensi del decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n.249 e successive modificazioni” sono istituiti e attivati per l’anno accademico 2016/2017 i Corsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.
L’Ateneo si è fatto carico di attivare tutte le procedure necessarie per l’avvio dei corsi abilitanti per il sostegno (Scuola Primaria, Scuola Secondaria 1° grado e Scuola Secondaria 2° grado) dopo l’emissione del decreto ministeriale.
Le tempistiche di emanazione del Bando di ammissione e il calendario dei test preliminari, che si svolgeranno in date uniche in tutta Italia per ciascun indirizzo di specializzazione, saranno definite con apposito decreto ministeriale non ancora pubblicato.
L’ammissione ai Corsi è a numero programmato e alla selezione potranno partecipare i docenti in possesso, alla data di scadenza del bando emanato dall’Università, dell’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno.”
TFA sostegno 2017: le Università che propongono i corsi (in aggiornamento)

Potrebbe interessarti:  TFA sostegno: i presupposti giuridici alla base della richiesta di un corso senza i test di ammissione

Esercitarsi al TFA sostegno III ciclo

Di seguito le prove messe a disposizione per esercitarsi al TFA sostegno 2017

Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.