Latella
Latella

Latella
 
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK CLICCANDO qui
 
La Legge della “Buona Scuola” è stata creata per umiliare i futuri intellettuali di questo Paese e trasformare gli studenti in analfabeti funzionali.
Che si chiami Pd (partito democratico) o Dp (movimento dei democratici progressisti) non cambia nulla. Sono entrambi i creatori dello scempio della Legge 107/2015.
Si perchè la Puglisi (responsabile scuola del PD) era una convinta bersaniana e poi è diventata una convintissima renziana.
La Legge della “buona Scuola” è stata creata per umiliare i futuri intellettuali di questo Paese e trasformare gli studenti in analfabeti funzionali.
Forse molti non addetti ai lavori non conoscono la legge delega sulla formazione che consentirà l’ingresso dei nuovi insegnanti nella scuola pubblica laica statale.
Oggi un giovane che vuole insegnare, deve avere come titolo d’ingresso (una laurea per materie teoriche o un diploma tecnico e/o professionale di stato per i laboratori) deve iscriversi alle graduatorie cioè presentare la domanda per la terza fascia ed iniziare ad insegnare con brevi supplenze o incarichi annuali su posti vacanti.
Invece con la nuova legge, il giovane insegnante potrà accettare incarichi annuali su cattedra vacante (posti liberi) solo per tre anni o brevi supplenze su malattia o maternità e in questo stesso periodo dovrà abilitarsi per poter partecipare al concorso ordinario.
Il giovane che intende scegliere questa professione deve però sapere che negli anni di precariato percepirà circa 1350 euro al mese mentre se dovesse vincere il concorso nel 2019, per i primi due anni percepirà 400 euro al mese e il terzo anno prenderà 1350 mensili.
Il Governo ha stabilito che il docente deve formarsi nei tre anni di periodo di tirocinio. Insomma una legge così assurda non si era mai vista in Italia e in nessun Paese democratico.
Se non viene abrogata immediatamente questa norma sulla formazione, creerà grossi danni al mondo della scuola e soprattutto allontanerà i giovani dall’insegnamento perchè dovrebbe essere mantenuto dai propri genitori anche dopo aver vinto un concorso pubblico.
 
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK CLICCANDO qui
 
Queste sono azioni reazionarie che mirano a umiliare il popolo dal punto di vista delle retribuzioni e sia dal punto di vista culturale.
Un’ultima precisazione sul nome Dp è importante farla. La nuova formazione dalemiana e bersaniana non ha niente a che vedere con Democrazia Proletaria movimento politico nel quale militava Peppino Impastato, barbaramente ucciso in Sicilia.
Quello fu un movimento politico trasformato poi in partito che faceva parte fino al 1991 della segreteria politica della Cgil.
Dopo quella data in effetti la Cgil divenne un sindacato più morbido verso i poteri forti (di sinistra) che garantivano e garantiscono i fondi pubblici alle Camere del lavoro e alle sezioni provinciali del sindacato trasformandolo di fatto ad un ulteriore ministero ombra con dipendenti “sindacalisti” che non avrebbero mai più combattuto veramente a favore dei diritti dei lavoratori pubblici e privati ma con lo stipendio garantito.
La Cgil non vuole appoggiare lo sciopero del 17 marzo 2017 indetto dal sindacalismo di base (Unicobas, Cobas, Usb e Anief) contro la “buona Scuola” e le 8 leggi deleghe ma preferisce scendere in piazza l’8 marzo trasformando una giornata in difesa della donna come una protesta diretta al contratto di lavoro della lavoratrici della scuola (gli insegnanti di sesso maschile sono esclusi dai diritti millantati dalla Cgil) fregandosene degli studenti, della didattica, dei disabili, della formazione, dei concorsi, insomma delle 8 deleghe che trasformeranno la scuola pubblica in una cooperativa o meglio in una fondazione privata.
 
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK CLICCANDO qui
 
Dp (la nuova formazione di sinistra) se vuole recuperare credibilità politica deve affermare che:
1) la legge sulla scuola voluta da Renzi è stata un pericoloso errore e deve essere abrogata insieme a tutte le otto deleghe!
2) il Job Act deve essere abrogato,
3) il reddito di cittadinanza deve essere un diritto per le persone in povertà,
4) i lavoratori devono andare in pensione non oltre i 60 anni
5) la differenza dei contributi per una pensione dignitosa deve essere versata dallo Stato.
6) Le pensioni sociali non devono essere inferiori a 1000 euro.
7) bisogna cancellare i vitalizi e le pensioni d’oro.
8) le spese per studio e aggiornamento devono essere detraibili sia per le famiglie che per gli insegnante e il personale non docente.
9) Istruzione deve essere gratuita per tutti gli studenti.
10) la scuola dell’obbligo deve essere fino a 18 anni.
11) che bisogna versare come carta studente un accredito di 500 euro mensili a tutti i giovani che sia alla fine del primo trimestre o quadrimestre e alla fine dell’anno abbiano raggiunto la media dell’otto (borsa di studio per merito costante).
12) L’alternanza Scuola Lavoro deve essere retribuita sotto forma di rimborsi spese.
13) il precariato deve essere minimo e controllato sia nel pubblico che nel privato. Dopo tre anni massimo il personale deve essere stabilizzato con contratti a tempo indeterminato, compresi i docenti abilitati.
14) Lo stipendio minimo non deve essere inferiore di 1500 euro mensili.
15) Aumento automatico degli stipendi e delle pensioni del 10% per ogni punto di inflazione reale.
16) bisogna definire un piano di edilizia convenzionata con mutui agevolati per le giovani coppie (etero, omosessuali e lesbiche) che vogliono andare a convivere comprando un immobile e contributi una tantum per le spese del primo anno nel caso di affitto.
17) venga liberalizzata la Cannabis con un principio attivo Thc non superiore al 4%.
18) venga consentita alle coppie di fatto etero (per le coppie omosessuali c’è già) la reversibilità della pensione del coniuge.
19) venga definito in tempo brevi un “tavolo del Mediterraneo” per la questione dei migranti coinvolgendo i paesi arabi.
20) venga definito un progetto serio sull’evasione fiscale
21) vengano azzerati tutti i debiti contratti fino al 2017 verso lo Stato per le famiglie con un reddito inferiore a 20mila euro .
22) venga definito un piano straordinario per combattere la mafia.
Faccia queste proposte il movimento politico di d’Alema e Bersani, probabilmente troverà consensi da parte del M5S.
Ma la vedo dura…
Paolo Latella
Segretario della Lombardia
Direzione Nazionale Unicobas Scuola
RESTA INFORMATO GRATUITAMENTE SUL MONDO DELLA SCUOLA, ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK CLICCANDO qui

Potrebbe interessarti:  Precari storici scuola, chiesta la fase transitoria: la proposta