Ultime notizie scuola, lunedì 27 febbraio 2017: Matteo Renzi 'Scriverò un libro'
L’ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è in visita oggi, lunedì 27 febbraio, a Cernusco sul Naviglio, nota cittadina in provincia di Milano. Il motivo della sua visita è, principalmente, un gesto di ringraziamento nei confronti del sindaco (un bravo sindaco come viene definito dall’ex premier) Eugenio Comencini, perchè ‘è stato uno dei primi a stimolarmi ad investire nell’edilizia scolastica: gli avevo promesso che sarei venuto a visitare il cantiere della scuola che ha voluto con tanta tenacia e dedizione e allora eccomi qui.’ – ha dichiarato Renzi ai giornalisti presenti all’incontro – ‘Tra l’altro adesso sono libero da ogni responsabilità, da ogni incarico e allora posso rimettermi in viaggio per l’Italia con l’allegra curiosità di chi è innamorato della vita e del futuro’.

Ultime notizie scuola, lunedì 27 febbraio 2017: Matteo Renzi ‘Scriverò un libro’

Secondo quanto riportato dal portale del quotidiano ‘Repubblica’, l’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi è tornato sulla notizia che ha destato tanto clamore, quella della sua investitura come ‘professore’ per la sede fiorentina di una famosa Università californiana: ‘E’ stata fatta molta ironia sul viaggio in California, spero che sia dedicata uguale attenzione ai viaggi nelle periferie che ho fatto, a cominciare da Scampia. Girerò l’Italia e prenderò appunti su un taccuino che diventerà molto presto un libro. C’è chi passa il tempo sulla rete con i trolls: io preferisco il trolley. Ascoltando, imparando, dialogando. Mi sono segnato tutti i luoghi che mi avete suggerito – ha sottolineato l’ex premier – se li dovessi visitare tutti prima delle elezioni bisognerebbe votare nel 2037. Ma cercherò di fare tesoro delle vostre indicazioni, preziose come sempre.’

Renzi ‘E’ stata fatta molta ironia sul mio viaggio in California, il nostro governo ha investito più di tutti nell’edilizia scolastica’

‘Il nostro governo ha liberato risorse come nessun altro prima sull’edilizia scolastica – ha ricordato Matteo Renzi – dal 2014 il nostro governo ha avviato 7.890 cantieri, di cui 5.800 conclusi. Oltre sei miliardi messi a disposizione degli enti locali, di cui 1,4 con il mutuo della Banca europea degli investimenti, circa ottanta scuole totalmente nuove, cento milioni a disposizione entro il 30 aprile per le verifiche antisismiche. Forse sono dati che sembrano freddi, ma dietro questi numeri ci sono sindaci come Eugenio che ci hanno messo il cuore, la faccia, e il loro sudore.’

Potrebbe interessarti:  Corsi abilitanti, lo stop di Bussetti: “soldi buttati”, news 16/01