Pubblico Impiego: riforma Madia
Pubblico Impiego: riforma Madia

La ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, ha finalmente sciolto le riserve circa lo sblocco dell’assunzione di oltre 2.000 unità lavorative da immettere nel Pubblico impiego. Il pacchetto completo comprende 2.100 posti. Tra questi, 800 unità sono già pronti per il varo definitivo della Madia e 1.300 stanno per essere integrare al numero di unità lavorative iniziali. A sottolineare la veridicità della notizia è l’Agenzia di Stampa ANSA, la quale ne da notizia in un articolo pubblicato in queste ore.

Pubblico impiego: decreto pronto per la firma del MEF

Da quanto si apprende in queste ore direttamente da fonti vicine al Ministero della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia avrebbe già firmato il decreto per l’assunzione dei predetti 800 nuovi lavoratori. Lo stesso decreto attende in queste ore la successiva firma del ministro dell’Economia, quale dicastero delegato alla copertura economica della splendida novità di queste ore per le pubbliche amministrazioni italiane. Dal punto di vista numerico le novità (il cui decreto è già stato firmato dalla Madia) prevedono l’assunzione di 1.315 unità lavorative; di questi, solo 12 posti sono riservati al ruolo di dirigente.

Potrebbe interessarti:  Scenari di governo, le ipotesi per uscire dalla crisi

La ripartizione

Tutti i posti disponibili sono suddivisi secondo le seguenti pubbliche amministrazioni: 301 posti nel Ministero dei Beni culturali, 259 unità presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e, infine, 130 posti sono stati riservati al Ministero della Giustizia – dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. Le ulteriori disponibilità di posti, in corso di copertura economica, sono pari a 788. In questi giorni si stà predisponendo un bando ad acta. Di questi, oltre la metà, ovvero 407 unità, ha già ottenuto apposita autorizzazione di assunzione.

Scuolainforma seguirà gli sviluppi

Ulteriori sviluppi su questa tematica saranno resi noti su questo portale, in vista dell’interessamento da parte di Scuolainforma per quanto riguarda notizie che interessano direttamente o indirettamente i comparti che fanno capo alla Pubblica Amministrazione.
Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.