Immissioni in ruolo anno scolastico 2017/2018: 50% alle GaE e 50% alle GM

Come avverranno le immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2017/2018? In questi giorni si fa un gran parlare di fase transitoria per i docenti di II fascia delle graduatorie di istituto e di docenti di terza fascia con 36 mesi di servizio ma è chiaro che lo sguardo dev’essere rivolto a ciò che accadrà nell’imminente, ovvero alle prossime assunzioni.

Immissioni in ruolo anno scolastico 2017/2018: 50% alle GaE e 50% alle GM

Ciò che è certo è che queste avverranno secondo la procedura tradizionale ovvero per il 50 per cento da graduatorie ad esaurimento (qualora non risultino già esaurite) e per il 50 per cento dalle graduatorie di merito. Sappiamo, inoltre, che le nuove immissioni in ruolo riguarderanno il sessanta per cento dei posti disponibili, secondo quanto disposto dal nuovo contratto mobilità 2017/2018, mentre il rimanente 40 per cento sarà destinato alle operazioni relative ai trasferimenti.

Assunzione docenti 2017/2018: più posti per la scuola dell’infanzia?

Al momento, però, non è ancora possibile conoscere il numero totale dei posti disponibili in quanto occorrerà attendere la costituzione degli organici dell’autonomia e l’autorizzazione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Secondo le previsioni, le assunzioni dalle Graduatorie ad Esaurimento della scuola dell’infanzia dovrebbero essere in aumento rispetto agli anni passati, soprattutto per la trasformazione dei posti dall’organico di fatto all’organico di diritto. Per quanto riguarda le Graduatorie ad Esaurimento delle scuole secondarie, in diversi casi risultano già esaurite, mentre diversa è la situazione dell’infanzia e della primaria visto che i ricorsi potrebbero aumentare gli iscritti che, al momento, sono circa 90mila.
Per quanto concerne, infine, le Graduatorie di Merito, ricordiamo la loro valenza triennale e, dunque, dovranno essere svuotate entro il 2020: per le immissioni in ruolo 2017/2018, le GM avranno dei posti aggiunti, ossia quelli assegnati in precedenza ai docenti delle GaE laddove le graduatorie concorsuali non risultarono pronte lo scorso mese di settembre.
Dunque, a prescindere dalle discussioni riguardanti la fase transitoria per i docenti di II e III fascia (con più di 36 mesi servizio), le immissioni in ruolo per il 2017/2018 si articoleranno secondo la consueta procedura.