Petizione ANP: rabbia dei Presidi per il loro 'depotenziamento'
Petizione ANP: rabbia dei Presidi per il loro 'depotenziamento'

Con lo slogan: “La rabbia dei presidi. Basta dare senza ricevere!” ANP, il sindacato nazionale dei Dirigenti Scolastici, chiede alla politica e al governo di mettere ordine dal punto di vista normativo oltre che procedurale all’intera politica scolastica nazionale. All’interno del documento, di cui se ne allega copia in calce al presente articolo, si legge chiaramente lo stato in cui molti capi d’istituto sono costretti quotidianamente a lavorare.

ANP interviene: i Dirigenti Scolastici sono stanchi di ‘brancolare nel buio’ rispetto ad una normativa priva di certezze procedurali

Il tono dei contenuti utilizzati all’interno del documento sono secchi e decisi. Secondo i vertici dell’ANP, infatti, molti aspetti dell’attuale situazione politica, conseguenza dell’attuale riforma scolastica denominata Buona Scuola hanno creato disorientamento e confusione tra i Dirigenti Scolastici, soprattutto dal punto di vista procedurale. Il sindacato dei Presidi fa espresso riferimento alla questione della chiamata diretta, così come si è svolta, lacunosamente, la scorsa estate.
Fatta questa premessa, sul sito istituzionale dell’ANP, lo stesso sindacato lancia la sottoscrizione ad una petizione che riassume con chiarezza le posizioni dell’Associazione, come espresse dal Consiglio Nazionale nell’Ordine del giorno del 18 febbraio 2017.

Potrebbe interessarti:  WhatsApp a scuola, dipendenza irrinunciabile per i docenti ma utile per i DS

La petizione ANP: “La rabbia dei presidi. Basta dare senza ricevere!”

Da oggi e per tutto il mese di marzo è possibile firmare la petizione online al seguente link.
La petizione è solo il primo atto di mobilitazione della categoria per contrastare il tentativo di depotenziare la funzione dirigenziale nella scuola e per chiedere ancora una volta con forza il riconoscimento economico che non può essere ulteriormente rimandato.

Invitiamo tutti i dirigenti a sottoscrivere e a far sottoscrivere il più ampio numero di colleghi.

La sottoscrizione potrà avvenire anche durante le assemblee provinciali che si terranno nel mese di marzo.

Scuolainforma seguirà gli sviluppi della petizione ANP

Tenuto conto dell’importanza dell’iniziativa intrapresa da ANP, il nostro portale seguirà costantemente tutti i futuri sviluppi di questa vicenda. Successivi aggiornamenti saranno resi noti, circa le novità normative e procedurali che potrebbero scaturire dalla suddetta petizione.

(Fonte: ANP)
Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.