Ultime notizie scuola, martedì 7 marzo 2017: ddl 2236 a favore degli studenti con disturbi specifici dell'apprendimento
Il diritto allo studio e l’inclusione scolastica degli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa) riguardano anche e soprattutto il disegno di legge numero 2236, con primo firmatario l’onorevole Gianluca Rossi del Partito Democratico, sull’introduzione di agevolazioni fiscali per l’acquisto e l’utilizzo di sussidi informatici e tecnici a favore di questi studenti.
Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano ‘Italia Oggi, nella giornata di domani, mercoledì 8 marzo, partirà l’esame del disegno di legge in sede consultiva presso la Commissione Istruzione del Senato.

Ultime notizie scuola, martedì 7 marzo 2017: ddl 2236 a favore degli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento

Si tratta di una normativa che interessa circa 186mila studenti. Lo scopo sarà quello di estendere la diffusione degli strumenti compensativi di flessibilità didattica previsti dalla legge 170: il disegno di legge, infatti, contiene la proposta relativa ad una duplice agevolazione per l’acquisto dei suddetti strumenti, al fine di ridurre gli oneri fiscali.
La responsabile scuola del Partito Democratico, senatrice Francesca Puglisi ha spiegato che per far fronte a questa disposizione, si dovrà procedere ad una riduzione del Fondo per interventi strutturali di politica economica per una cifra stimata in 21 milioni di euro all’anno a decorrere dal 2017.

Inclusione scolastica studenti con DSA: ecco le nuove agevolazioni

I genitori dei figli minori a cui è stato diagnosticato un Dsa potranno beneficiare di una detrazione d’imposta per le spese sostenute per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici ed informatici necessari all’apprendimento e per l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere. La seconda nuova agevolazione sarebbe rappresentata dall’aliquota Iva al 4% nel caso dell’acquisto di strumenti tecnici e informatici necessari all’apprendimento e alla comunicazione verbale dei minori con diagnosi di Dsa.
Potrebbe interessarti:  Abilitazione e reclutamento: come si diventa insegnanti dal 2019