Ultime notizie scuola, mercoledì 8 marzo 2017: firmato Dpcm risorse rinnovo contrattuale dipendenti statali
La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, l’aveva preannunciato un paio di giorni fa, in occasione della sua visita in Sardegna: ‘E’ arrivato il momento del rinnovo del contratto’. La notizia è di poche ore fa: è stato firmato il Dpcm per la distribuzione delle risorse destinate ai rinnovi contrattuali degli statali. L’annuncio è stato dato dal ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia, in occasione di un incontro con alcuni giornalisti a margine di un incontro che lo stesso ministro ha tenuto a Palazzo Vidoni con giovani titolari di start up.

Ultime notizie scuola, mercoledì 8 marzo 2017: firmato Dpcm risorse rinnovo contrattuale dipendenti statali

Il Dpcm è quindi pronto, così come viene riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos: mancherebbe solamente il nulla osta da parte della Corte dei conti. Il ministro Madia ha specificato, inoltre, le cifre che il Governo Gentiloni destinerà ai rinnovi contrattuali: “Per il 2016 300 milioni, per il 2017 900 milioni (600 più 300) e per il 2018 1,2 miliardi (900 più 300 milioni). In tutto ci vorranno 2,5 miliardi di euro per garantire aumenti medi mensili di 85 euro”, secondo quanto stabilito dall’accordo firmato dallo stesso ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia lo scorso 30 novembre insieme a Cgil, Cisl e Uil.

Ministro Madia sul rinnovo contrattuale, ecco i tempi previsti

Una volta stanziate le risorse, si potrà dare il via alla contrattazione relativa al rinnovo contrattuale dei dipendenti statali: ‘Farò presto, quando è pronta, una direttiva all’Aran per riavviare la contrattazione – ha promesso il ministro Madia – La stiamo scrivendo, abbiamo già fatto delle istruttorie ma non voglio dare un tempo rigido. Il punto è che vorrei chiudere i decreti che devono essere approvati in via definitiva entro fine maggio e fare la direttiva. Più o meno questi sono i tempi che mi sono data ma appunto non sono rigidi potrebbe essere anche un po’ prima”.
Il ministro Madia ha, infine, sottolineato come il Governo stia rispettando i tempi degli impegni presi, a cominciare dall’accordo del 30 novembre: ‘Abbiamo messo in fila tutto ciò che serve per fare i rinnovi contrattuali per i pubblici dipendenti fermi da tanti anni’ ha sottolineato il ministro Madia.
Potrebbe interessarti:  WhatsApp a scuola, dipendenza irrinunciabile per i docenti ma utile per i DS