Scuola: violenze su bambini
Scuola: violenze su bambini

Schiaffi e minacce ai bambini in classe. Al giorno d’oggi episodi simili sono purtroppo frequenti in varie realtà scolastiche. Il fattaccio è accaduto questa volta in una scuola elementare di Oppido Mamertina nel reggino. Questa è l’accusa rivolta a due maestre (di entrambi 49 anni) alle quali gli inquirenti hanno notificato un’ordinanza di sospensione dell’attività, per ordine del gip del Tribunale di Palmi. Gli episodi di violenza sono stati denunciati dai genitori dei piccoli. La prova schiacciante è data da alcuni video che testimoniano le angherie, fisiche e verbali, perpetrate da parte delle insegnanti verso gli alunni. In tali riprese è possibile notare come le maestre urlino e minaccino i bambini per costringerli a rimanere composti, prima di prenderli a schiaffi in faccia.

Violenze e minacce in una scuola elementare del reggino: le testimonianze dei video

Ingiurie, spintoni, schiaffi e gravi minacce ai danni dei piccoli alunni della scuola elementare di Oppido Mamertina. Questi i gravissimi abusi contestati a due maestre dell’istituto da parte dei genitori e delle forze dell’ordine. Uno dei video mostra come le insegnanti in questione (ignare di essere riprese dalle telecamere) spingano prepotentemente i bimbi fuori dall’aula, per poi costringerli a rientrare in fila indiana, sotto la minaccia di ulteriori maltrattamenti ai loro danni.

Le dichiarazioni del dottor Antonio Marziale

Antonio Marziale, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, ha avuto modo di commentare la triste vicenda, affermando: “I bambini sono il bene più prezioso dell’umanità e chi ha a che fare quotidianamente con loro, non può permettersi di scaricare le proprie frustrazioni maltrattandoli” (Fonte: Ansa). Chi si permette il lusso di tali abusi, ha dichiarato Marziale, dovrebbe cambiare lavoro. Il garante per l’infanzia ha inoltre aggiunto che il ministero dell’istruzione ha finalmente dato la giusta attenzione alla sua proposta di far sottoporre i docenti a visite psicologiche periodiche. Entro domani mattina, Antonio Marziale invierà le opportune linee guida al riguardo.