Abilitata col Tfa in Gae

Gli abilitati col TFA ottengono il riconoscimento della loro abilitazione quale requisito idoneo all’inserimento in GAE da un altro tribunale del lavoro italiano. La notizia dell’accoglimento avvenuto solo due giorni fa si trova sul sito di un avvocato che cura questo genere di ricorsi già da diversi anni. Parliamo di Sirio Solidoro che, grazie al successo ottenuto al Tribunale di Teramo, bissa quello già ottenuto a Pordenone. La differenza è tutta nel grado di giudizio; al tribunale friulano si è giunti al merito mentre a Teramo siamo al I grado. Nelle more del dispositivo del giudice si evince che il DM impugnato era il 235 del 2014. A due anni di distanza di allora arriva l’accoglimento per una docente precaria abilitata col TFA.

IL DISPOSITIVO

Dal sito dell’Avv. Sirio Solidoro traiamo il dispositivo del Tribunale di Teramo circa l’accoglimento del ricorso proposto per l’esclusione dalle graduatorie ad esaurimento della precaria. “Il Tribunale di Teramo in composizione monocratica ed in funzione di giudice del lavoro definitivamente pronunciando, contrariis reiectis, così provvede: accerta e dichiara il diritto della ricorrente di essere inserita nelle GAE della provincia di Teramo con disapplicazione della graduatoria in esaurimento della provincia di Teramo pubblicata il 22/07/15 nella parte in cui non è contemplata la ricorrente e del DM 235 del 9/4/14 nella parte in cui non riconosce il diritto della ricorrente abilitata con TFA all’inserimento nelle GAE. Condanna parte resistente all’inserimento della ricorrente nelle GAE della Provincia di Teramo. Compensa integralmente le spese di giudizio.”

L’ORIENTAMENTO PREVALENTE

Non è facile venire a conoscenza delle diverse sentenze emesse dai vari tribunali per via della scarsa disponibilità di notizie in rete. Tutto è legato al passaparola e alla disponibilità di qualche legale che sul proprio sito pubblicizza l’attività in favore dei suoi assistiti. Ad oggi sappiamo solo che la giustizia amministrativa non è favorevole all’inserimento degli abilitati in genere in Gae. La giustizia ordinaria è ancora contraddittoria sulla questione con differenze da regione a regione. Un altro caso di tribunale favorevole che si ricordi è quello di Palermo che ugualmente decretò l’inserimento in Gae di un abilitato TFA.

Potrebbe interessarti:  Personale ATA: il part-time è compatibile con lo straordinario?