Concorso ATA 2017

Il concorso ATA 2017 è entrato nel vivo della sua fase operativa grazie alla nota n. 8654 del 28 febbraio 2017 attraverso la quale il Miur ha autorizzato la pubblicazione dei relativi bandi. A provvedere a questo sono adesso gli Uffici Scolastici Regionali che così potranno costituire le graduatorie provinciali permanenti utili per l’a. s. 2017/18. Il concorso ATA 2017 sarà strutturato in due fasi distinte a seconda del possesso o meno del requisito dei 24 mesi (anche non continuativi) di servizio. La prima parte sarà licenziata entro il 20 marzo, mentre la seconda prenderà avvio la prossima estate.

Figure Professionali e requisiti

Le figure professionali coinvolte dai bandi per il personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario saranno le seguenti:
AREA A – CS – Collaboratori scolastici (bidelli);
AREA AS – CR – Collaboratori scolastici Addetti alle aziende agrarie;
AREA B – AA – Assistenti Amministrativi; – AT – Assistenti Tecnici; – CU – Cuochi; – GU – Guardarobieri; – IF – Infermieri.
I requisiti richiesti per partecipare ai bandi sono il diploma e/o la qualifica professionale o laurea in linea con i titoli di studio richiesti per il profilo professionale per il quale si intende concorrere; l’anzianità di almeno due anni di servizio, cioè 24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi. Di seguito alleghiamo la tabella dei posti disponibili con i bandi ATA.

Modalità di partecipazione

Per partecipare ai bandi ATA 2017 occorrerà presentare la domanda attraverso il servizio web POLIS – Presentazione On Line delle Istanze del MIUR. Di seguito compare l’elenco dei moduli sui quali presentarla, avvertendo altresì che andranno consegnati a mano o spediti a mezzo raccomandata A / R o inviati tramite PEC all’Ambito Territoriale Provinciale della provincia d’interesse:
– Modello B1, domanda di inserimento per l’a.s. 2017 / 2018;
– Modello B2, domanda di aggiornamento per l’a.s. 2017 / 2018;
– Modello F, modello per la rinuncia all’attribuzione di rapporti di lavoro a tempo determinato per l’a.s. 2017 / 2017;
– Modello H, domanda per usufruire dei benefici previsti dagli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104 / 1992;
– Modello G, indicazione delle istituzioni scolastiche in cui si richiede l’inclusione in graduatorie d’istituto di 1ª fascia per l’a.s. 2017 / 2018.

Potrebbe interessarti:  Comune di Genova ricerca 25 assistenti asili nido categoria C