1-2 Cedolino NoiPA

Riproponiamo il nostro articolo guida sulla lettura corretta del cedolino dello stipendio pubblicato su NoiPA.

Il cedolino NoiPA ha una struttura standard composto da 2 pagine: una prima riepilogativa, ed una seconda in grado di fornire all’utente un maggiore dettaglio informativo. Di seguito le spiegazioni dello stesso sito NoiPA sulla lettura corretta.

La prima pagina del cedolino NoiPA

La prima pagina è suddivisa nelle seguenti sezioni:
1. INTESTAZIONE
Oltre a riportare il logo del Ministero sono indicate le informazioni identificative del cedolino, ovvero:

  • RATA DI RIFERIMENTO, (mese e anno di retribuzione)

  • ID CEDOLINO, con numerazione progressiva convenzionale,utile per la richiesta di prestiti

    1-1 Cedolino NoiPA

2. AREA INFORMATIVA SUPERIORE
Vengono riportate tutte le informazioni relative all’anagrafica del dipendente, all’Ente di appartenenza, alla posizione giuridico economica del lavoratore, alle detrazioni e agli estremi di pagamento.

  • ANAGRAFICA DEL DIPENDENTE: contiene cognome e nome, codice fiscale, data di nascita, domicilio fiscale e numero di partita (codice che identifica il dipendente) dell’intestatario del cedolino.

  • ENTE DI APPARTENENZA: riporta i dati dell’amministrazione di appartenenza ovvero ufficio responsabile, codice fiscale dell’Ente e ufficio di servizio

  • POSIZIONE GIURIDICO ECONOMICA: contiene il livello di inquadramento professionale, la tipologia di liquidazione spettante (TFS/TFR), il tipo di contratto di lavoro (ad es. tempo determinato), la qualifica professionale e la Cassa Previdenziale cui il lavoratore è iscritto. Il primo carattere del codice della qualifica individua il comparto di contrattazione di appartenenza (ad es “K” il comparto Scuola).

  • DETTAGLIO DELLE DETRAZIONI: indicano l’importo totale delle detrazioni sia di base che per carichi di famiglia,che vanno a diminuire l’Irpef.

  • ESTREMI DI PAGAMENTO: riporta le informazioni relative alle modalità di pagamento dello stipendio

    1-2 Cedolino NoiPA

3. DATI RIEPILOGATIVI DELLA RETRIBUZIONE
Vengono indicati i soli importi totali riguardanti:

  • COMPETENZE FISSE: stipendio base e altri assegni

  • COMPETENZE ACCESSORIE: assegni accessori

  • RITENUTE: suddivise in previdenziali e fiscali e altri tipi di ritenute

  • CONGUAGLI PREVIDENZIALI E FISCALI

Viene data evidenza dei totali lordi e netti, e anche del quinto cedibile.

1-3 Cedolino NoiPA

4. AREA INFORMATIVA INFERIORE
Contiene gli importi progressivi e i codici bidimensionali necessari alla certificazione del cedolino.

  • IMPORTI PROGRESSIVI: l’imponibile e l’IRPEF dell’anno corrente (AC), l’imponibile e l’IRPEF dell’anno precedente (AP) e le aliquote IRPEF media e massima.

1-4 Cedolino NoiPA

La seconda pagina del Cedolino NoiPA

La seconda pagina del cedolino è composta dalle stesse informazioni già presenti nella prima più ulteriori elementi di dettaglio:

1. INTESTAZIONE DEL CEDOLINO
Stesse informazioni della prima pagina

2-1 Cedolino NoiPA

2. AREA INFORMATIVA SUPERIORE
Stesse informazioni presenti nella prima pagina, con dettaglio di anagrafica ed Ente di appartenenza.

2-2 Cedolino NoiPA

3. DETTAGLIO DELLA RETRIBUZIONE

  • COMPETENZE FISSE: stipendio e altri eventuali assegni (ad esempio indennità di amministrazione, assegno al nucleo familiare, arretrati a credito, ecc.)

  • COMPETENZE ACCESSORIE: ogni tipo di assegno accessorio (ad es. per lavoro straordinario)

  • RITENUTE: previdenziali, fiscali al netto delle detrazioni e altri tipi di ritenute (ad es. ritenute sindacali)

  • CONGUAGLI FISCALI E PREVIDENZIALI: ad es. addizionale regionale all’IRPEF, addizionale comunale saldo e addizionale comunale acconto, ecc.

2-3 Cedolino NoiPA

4. AREA INFORMATIVA INFERIORE
Stesse informazioni della prima pagina

2-4 Cedolino NoiPA

(Fonte NoiPA)

Potrebbe interessarti:  NoiPa, comunicato ufficiale: nuova funzionalità per self service 'Detrazioni familiari a carico'