Assunzioni, organici del personale docente 2017/2018: notizie dal Miur al 17 marzo
Assunzioni, organici del personale docente 2017/2018: notizie dal Miur al 17 marzo

Al Miur si discute nuovamente dell’attesa trasformazione degli organici di fatto in diritto, cattedre che sarebbero messe a disposizione delle prossime assunzioni, così come previsto dalla legge di Stabilità. La FLC CGIL comunica che il MIUR ha convocato, in due riunioni consecutive, le organizzazioni sindacali nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 marzo 2017 e nella mattina seguente e vi sono dei cambiamenti nell’atteggiamento dell’Amministrazione. Di seguito il comunicato.

Cattedre di fatto in cattedre di diritto, organici 2017/18: news dal Miur

In merito all’incontro al Miur citato sopra, il sindacato fa sapere che “la discussione che in un primo momento doveva affrontare il tema della “chiamata per competenze”, si è poi estesa all’informativa sugli organici del personale docente 2017/2018 posticipando ulteriormente l’atteso confronto sul punto risolutivo della mobilità che, di conseguenza, è stato ri-aggiornato.
La decisione di fornire l’informazione preventiva alle organizzazioni sindacali è stata dettata dall’urgenza di illustrare il percorso di stabilizzazione di un contingente di posti-docente dall’organico di fatto a quello di diritto; questa stabilizzazione inserita nella legge di stabilità 2017 e corrispondente a 400.000.000 di euro, vede ancora aperte le intorlocuzioni tra MIUR e MEF per l’esatta definizione del numero dei posti comuni e di sostegno da stabilizzare. Nello specifico, il MIUR è determinato a “tenere sui numeri” difendendo l’oggettività delle proprie proiezione in relazione alle spese stanziate: si tratta quindi di concludere il confronto con il MEF per arrivare a corrispondere le esigenze presentate: punto particolarmente apprezzato dalla FLC CGIL e da tutti i sindacati e salutato come un cambio di tendenza, rispetto agli anni passati.
Il passaggio successivo, quindi, una volta quantificato il numero effettivo dei posti consolidati che andranno ad integrare le disponibilità per la mobilità e le immissioni in ruolo, sarà quello di verificare i criteri di riparto sulle Regioni, valutandone la ricaduta sui contingenti dei singoli gradi di scuola.”
Scuola, dati pensionamenti 2017: dove si liberano i posti? Tendenze e previsioni
Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.