Ultime notizie scuola, venerdì 17 marzo 2017: Valeria Fedeli 'Ho pensato alle dimissioni ma sono femminista, sono una donna, molto determinata'.
La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, si è raccontata ai microfoni della trasmissione radiofonica ‘Un giorno da pecora’, condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, andata in onda ieri, giovedì 16 marzo, su Rai Radio1: un’intervista all’interno della quale il numero uno del Miur ha parlato dei retroscena che hanno accompagnato la sua ‘investitura’ in Viale Trastevere.

Ultime notizie scuola, venerdì 17 marzo: Valeria Fedeli ‘Ho pensato alle dimissioni’

In riferimento alle polemiche riguardanti la sua ‘laurea non laurea’, Valeria Fedeli ammette: ‘Se ho pensato per un attimo di dimettermi? Si, per tanti attimi. Perché c’era troppa violenza, troppa strumentalità. Nessuno mi ha convinto, la forza l’ho avuta da me stessa. Io ho ben due diplomi, però forse per alcuni non sono sufficienti. Perché sono femminista, sono una donna, sono molto determinata e sono assolutamente laica. E sai quanti ce l’hanno e che sono stati anche presidenti del Consiglio? Il secondo diploma che avevo preso, quello di assistente sociale, dal 1990 è stato equiparato a laurea. Solo che io, in quel periodo, facevo già la sindacalista e non ho fatto la domanda. Ma l’ho riconosciuto immediatamente. Qual è il politico che di fronte ad un errore, invece di dare la colpa al proprio staff, chiede scusa per aver sbagliato?’

Valeria Fedeli: ‘Ero una brava studentessa’

“I manifesti anonimi sì, mi fecero soffrire. Appena usciti c’è stato qualcuno che ha detto ‘beh, qual è il problema?”. I conduttori chiedono alla ministra se pensa siano stati i Cinquestelle: “No, non sono stati loro”. La Lega? “Nemmeno. Non lo so…”.

Una domanda d’obbligo ad una ministra dell’Istruzione: che tipo di studentessa era Valeria Fedeli? “Ero una brava studentessa, abbastanza secchiona. No, al massimo un otto. Ma non ho mai preso un quattro. No, non ho mai passato i compiti, a quel tempo non si usava, non si faceva copiare”. La Fedeli studentessa ha mai ‘marinato’ la scuola? “No, non l’ho mai fatto”.

Potrebbe interessarti:  Mobilità scuola riuscita al 100%: Bussetti gongola, il comunicato stampa Miur

Valeria Fedeli: ‘Quando Gentiloni mi ha chiesto di fare la ministra, sono svenuta lì, in un colpo solo’

La ministra Fedeli ha raccontato anche i retroscena relativi all’incarico ricevuto dal premier Gentiloni:”Mi disse ‘ti propongo di fare la Ministra della Pubblica Istruzione, della Ricerca e dell’Università. Io sono svenuta lì, in un colpo solo, sul divano. Risposi obbedisco. Sono tornata a casa, perché ero vestita normalissimo dalla mattina, non mi aspettavo nulla. A casa presi un abito, un tailleur che avevo da anni e che avevo già indossato per l’elezioni di Mattarella.’