Mobilità 2016/17: il Miur deve rilasciare l'algoritmo, lo ordina il Tar
Mobilità 2016/17: il Miur deve rilasciare l'algoritmo, lo ordina il Tar

Il capitolo dell’algoritmo Miur utilizzato per la mobilità 2016/17 si avvia alla sua conclusione: il ricorso al Tar presentato dai sindacati ha avuto successo e il Ministero dovrà rendere noto a tutti come ha gestito la procedura che ha creato così tante polemiche e casi giudiziari. Ad annunciarlo gli stessi sindacati. Di seguito il comunicato della FLC CGIL.
Pensioni 2017 scuola, ATA e docenti: tabelle Miur su posti disponibili per assunzioni e mobilità

Mobilità 2016/17: il Miur adesso mostri l’algoritmo

“Il Tar Lazio dà ragione a FLC CGIL, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal che insieme avevano presentato ricorso contro il MIUR per non aver fornito gli atti da cui poter desumere la procedura (l’algoritmo) in base alla quale sono state effettuate le operazioni di mobilità 2016/2017.
I giudici amministrativi hanno ordinato al MIUR di rilasciare alle organizzazioni sindacali ricorrenti “copia dei cd. codici sorgente del software dell’algoritmo di gestione della procedura della mobilità dei docenti per l’a.s. 2016/2017 di cui all’O.M. M.I.U.R. n. 241 del 2016 nel termine di 30 (trenta) giorni decorrenti dalla notifica a cura di parte”.
I segretari generali di FLC CGIL, Cisl Scuola, Uil scuola e Snals Confsal esprimono grande soddisfazione per la vittoria riportata sul piano legale. “È questo un primo risultato positivo della battaglia che abbiamo portato avanti per fare piena luce sull’applicazione errata del Ccni sulla mobilità. Finalmente si apre una strada di verità che potrebbe rendere giustizia a migliaia di docenti, vittime incolpevoli degli errori dell’amministrazione.”
Mobilità 2017-18 scuola, servizio pre-ruolo: qual è valutabile e quale no
Puoi seguire tutti i nostri articoli e aggiornamenti dalla nostra pagina Facebook.

Potrebbe interessarti:  L'iniziativa giudiziaria per la stabilizzazione dei docenti precari