Ultime notizie scuola, venerdì 24 marzo 2017: NoiPa, è scattata l'esigibilità dello stipendio di marzo

A partire dalla giornata di ieri, giovedì 23 marzo, ma soprattutto a pieno regime da oggi, i dipendenti statali potranno esigere materialmente il pagamento del proprio stipendio relativo al mese di marzo 2017: sul portale NoiPa, infatti, è stato pubblicato l’avviso per l’esigibilità delle retribuzioni attraverso i pagamenti effettuati dalla Banca d’Italia.

Ultime notizie scuola, venerdì 24 marzo 2017: NoiPa, è scattata l’esigibilità dello stipendio di marzo

Dopo la pubblicazione dei cedolini, sarà, dunque, possibile ricevere il pagamento reale per quanto riguarda il proprio stipendio del mese di marzo. 
Sul portale NoiPa si legge il seguente comunicato: ‘Si ricorda che gli istituti di credito, come previsto dalla normativa SEPA, possono effettuare gli accreditamenti sui singoli conti correnti dalle 00.00 fino alle 24.00 del medesimo giorno. Se si verificassero dei ritardi superiori ai tempi previsti dalla normativa, Vi invitiamo pertanto a contattare i Vostri istituti di credito.’
Una precisazione che tende a sottolineare che, in caso di problematiche nell’accreditamento, queste sono da imputare a problemi interbancari dei vari Istituti di credito. E’ quanto mai opportuno ricordare, comunque, che come accadde a febbraio, i ritardi nel cedolino di marzo, sono da attribuire a problemi interni alla piattaforma NoiPa e al Ministero della Pubblica Amministrazione: dunque, ciascun utente dovrebbe prestare particolare attenzione qualora si dovesse accorgere di eventuali ritardi.

Potrebbe interessarti:  Permessi docenti di ruolo e precari

NoiPa, disponibile anche la Certificazione Unica (CU 2017) per la dichiarazione dei redditi

E’ prevedibile aspettarsi un notevole afflusso di accessi nel pomeriggio di oggi, venerdì 24 marzo, tenendo presente che molti utenti si collegheranno alla piattaforma online anche per scaricare il proprio documento relativo alla Certificazione Unica 2017, necessario per la presentazione della dichiarazione dei redditi.