Il calcolo delle pensioni dei docenti

Le pensioni del personale scolastico spesso non sono calcolate congruamente. La gestione dei conti affidata agli stessi amministrativi dei vari istituti doveva servire a conseguire una razionalizzazione delle spese. Secondo una nota congiunta ufficiale diffusa dalle quattro sigle sindacali Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola , Snals Confsal, questo sistema in realtà sta manifestando tante lacune. E’ un sistema di calcolo delle pensioni “fai da te” che va assolutamente rivisto.

STOP A PASSWEB

I sindacati si sono mossi a livello locale interessando le segreterie nazionali per chiedere al Miur di sospendere le procedure gestite in questo modo. Questo metodo denominato “fai da te” nasce da quando l’Inps assorbì l’Inpdap. Nel 2015 fu firmato un protocollo d’intesa tra l’USR Marche e l’INPS regionale. In base a questo accordo veniva assegnata la sistemazione delle posizioni alle scuole mediante il sistema telematico Nuova Passweb. Ma le cose non stanno funzionando a dovere e pertanto le OO.SS. chiedono lo stop di Passweb.

ORGANICI INSUFFICIENTI

I sindacati fanno presente che le segreterie sono sottodimensionate per affrontare una mole di lavoro così vasta. Contestano questa procedura che ha prodotto solo un lavoro aggiuntivo che avrebbe richiesto maggior personale per l’espletamento delle pratiche. A dichiararlo sono state Manuela Carloni (Flc Cgil), Anna Bartolini (Cisl Scuola), Claudia Mazzucchelli (Uil Scuola) e Paola Martano (Snals Confsal).

TAVOLO COL MIUR

telegram-scuolainforma-336x280

I primi segnali di apertura al dialogo sono arrivati dal momento che il Miur, allo scopo di risolvere tutte le criticità riscontrate, ha fissato già una data per un primo incontro lunedì 27 marzo. Questa circostanza ha indotto le segreterie regionali dei sindacati a richiedere alla Direzione Regionale Marche quando è previsto di adeguarsi alle disposizioni disposizioni ricevute dal Miur. Questa circostanza ha indotto le segreterie regionali dei sindacati a richiedere alla Direzione Regionale Marche quando l’adeguamento alle disposizioni disposizioni ricevute dal Miur. In conclusione fanno sapere che se l’Ufficio scolastico regionale non dovesse soddisfare queste richieste rispondendo adeguatamente ci si attiverà per far partire una immediata denuncia e richiesta di intervento.