Ultime notizie scuola, sabato 1 aprile 2017: 14enne rasata a zero, la scuola l'ha salvata

La scuola, oltre l’insegnamento, oltre l’educazione, oltre il rispetto dei principi e degli obblighi imposti. La storia della ragazzina di quattordici anni, originaria del Bangladesh, rasata a zero dalla madre perché aveva osato togliersi il velo l’abbiamo letta.

Ultime notizie scuola, sabato 1 aprile 2017: 14enne rasata a zero, la scuola l’ha salvata

Meno sappiamo in merito all’ottimo rapporto che gli insegnanti avevano stabilito con lei e la preside della scuola media ha capito immediatamente la gravità della situazione e così ha provveduto ad inoltrare regolare e tempestiva denuncia ai Carabinieri. I compagni di classe, in segno di solidarietà, si sono coperti il capo con tutto ciò che avevano a disposizione (sciarpe, cappelli, cappucci delle felpe) quando gli operatori dei servizi sociali sono venuti in classe insieme alle forze dell’ordine, per prelevare la ragazza e portarla in salvo, lontano dalle possibili ritorsioni della famiglia.

Potrebbe interessarti:  Scuola, aumento stipendi ultime notizie: docenti indignati 'Avete visto che differenza?'

‘Siamo tutti con te’ è il messaggio dei compagni di scuola

Siamo tutti con te’, il messaggio che le hanno simbolicamente rivolto, quando la ragazza ha dovuto trasferirsi in una comunità di accoglienza di una località (ovviamente) sconosciuta insieme alle sorelle. Sulla questione è intervenuto il coordinatore della comunità dei musulmani di Bologna, Yassine Lafram, il quale ha dichiarato: ‘Per la tradizione islamica qualsiasi forma di imposizione rende l’atto stesso invalido. Tutto ciò rientra in una libera scelta della persona: nessuno può imporle, religiosamente parlando, qui siamo al di fuori del religioso: è un fatto che va inquadrato in un codice culturale particolare ed errato. Bisogna aiutare i familiari, anche la madre stessa, e capire che cosa l’ha spinta a compiere questo gesto, è troppo facile condannare e consegnarla al macello mediatico”.