Ferie spettanti a precari scuola e docenti neoassunti: come calcolare i giorni?
E’ una delle domande che, spesso, ricorre tra i docenti neoassunti e tra i precari che hanno ricevuto un incarico di supplenza: ‘come posso calcolare i giorni di ferie che mi spettano?’
A questa domanda ha risposto il quotidiano ‘Italia Oggi’, pubblicando il quesito posto da un docente di Bari, Mario Vilonna che ha chiesto: ‘Sono un docente neoimmesso in ruolo e vorrei sapere a quanti giorni di ferie abbiamo diritto e come si fa per calcolarli.’

Ferie spettanti ai supplenti e ai docenti neoassunti: come calcolare i giorni?

A questo proposito, l’esperto di ‘Italia Oggi’, Antimo Di Geronimo ha sottolineato che, innanzitutto, per maturare il diritto ad almeno un giorno di ferie, occorre aver lavorato per almeno 12 giorni.
In quanto al calcolo per individuare il numero di giorni di ferie complessivo spettanti a fine anno – scrive Di Geronimo, bisogna fare una differenziazione tra docente precario e docente neoassunto.
Se il docente è stato assunto con contratto a tempo determinato, bisogna tenere conto che i giorni di ferie saranno maturati in proporzione al servizio prestato. Viene citato l’articolo 19, comma 2, del vigente contratto di lavoro, che dice:

‘Le ferie del personale assunto a tempo determinato sono proporzionali al servizio prestato. Qualora la durata del rapporto di lavoro a tempo determinato sia tale da non consentire la fruizione delle ferie maturate, le stesse saranno liquidate al termine dell’anno scolastico e comunque dell’ultimo contratto stipulato nel corso dell’anno scolastico. La fruizione delle ferie nei periodi di sospensione delle lezioni nel corso dell’anno scolastico non è obbligatoria. Pertanto, per il personale docente a tempo determinato che, durante il rapporto di impiego, non abbia chiesto di fruire delle ferie durante i periodi di sospensione delle lezioni, si dà luogo al pagamento sostitutivo delle stesse al momento della cessazione del rapporto.’

Pertanto, per conoscere a quanti giorni di ferie abbia diritto bisogna considerare che, ogni 30 giorni di servizio effettivamente prestato, si maturano 2,5 giorni di ferie. 
Se invece il docente è titolare di un contratto a tempo indeterminato, se l’insegnante non ha ancora maturato almeno 3 anni di servizio a qualsiasi titolo prestati, avrà diritto a 30 giorni di ferie.
Potrebbe interessarti:  Scuola, Bussetti annuncia circolare: 'Docenti, meno compiti per le vacanze natalizie'