Ultime notizie scuola, giovedì 6 aprile 2017: 14enne aggredita per essersi rifiutata di marinare la scuola

Una vicenda, quella accaduta a Brindisi, che, purtroppo, riporta alla cronaca il preoccupante fenomeno del bullismo. Una ragazza di quattordici anni che frequenta il primo anno di un istituto superiore della provincia pugliese è stata aggredita per essersi rifiutata di ‘marinare’ la scuola.
L’aggressione è stata l’atto conclusivo di una serie di pressioni e di minacce che si erano protratte da giorni, con insulti e messaggi offensivi da parte di alcune compagne di scuola.

Ultime notizie scuola, giovedì 6 aprile 2017: 14enne aggredita per essersi rifiutata di marinare la scuola

La mattina del 25 marzo, la quattordicenne si trovava alla fermata del pullman quando una coetanea di Torre Santa Susanna ha ‘caldamente’ raccomandato alla ragazza di non entrare a scuola: al fermo rifiuto della giovane, la vittima è stata presa per i capelli e strattonata, oltre ad essere ricoperta di frasi ingiuriose nei suoi confronti.
La vicenda è resa ancora più amara dall’atteggiamento dei compagni presenti sul luogo dell’aggressione: nessuno di loro ha mosso un dito per difendere la ragazza, anzi qualcuno si è messo persino a ridere della scena vergognosa.
Per fortuna una passante che ha assistito all’aggressione è prontamente intervenuta per aiutare la giovane vittima, assistendola sino all’arrivo dei suoi genitori, i quali hanno provveduto ad accompagnare tempestivamente la figlia in ospedale.
La prognosi parla di trauma cranico non commotivo del rachide cervicale, con 10 giorni di guarigione. I genitori si sono immediatamente recati in caserma per sporgere denuncia. La Procura dei minori del tribunale di Lecce si sta occupando del caso e la dirigente scolastica è stata informata dei fatti: è stata sporta querela nei confronti della quattordicenne di Torre Santa Susanna, iscritta nella stessa scuola della vittima.